Lunedì, 13 Maggio 2024 - 17:43 Comunicato 1066

Via all’appalto da quasi 2,9 milioni per la connessione con la pista della Valle dei Laghi
Sarche-Limarò, nuovo ponte ciclabile e collegamento sicuro per bici e pedoni

Mettere in sicurezza la connessione nell’abitato di Sarche (Comune di Madruzzo) tra la ciclabile della Valle dei Laghi e quella del Limarò, che attualmente parte dal quinto tornante della trafficata statale 237 del Caffaro. È l’obiettivo dell’intervento denominato “Pista ciclopedonale delle Giudicarie: collegamento Limarò-Sarche” (in sigla C-85 per le opere provinciali) per il quale Apac ha avviato la gara di appalto tramite procedura negoziata ad invito (2.855.263,13 euro l’importo a base d’asta).
I lavori serviranno a realizzare, anche con la posa di un nuovo ponte ciclabile sopra la statale, di un nuovo tratto di ciclopedonale di un chilometro e mezzo, determinante per migliorare la percorribilità e dare maggiori garanzie ai ciclisti e ai pedoni che si spostano tra gli itinerari della Valle dei Laghi, del Garda e della forra del Limarò, come precisa il presidente della Provincia autonoma di Trento. Un percorso che rappresenta inoltre un primo tassello della messa in sicurezza complessiva dell’itinerario verso Ponte Arche (Giudicarie) e che rientra negli investimenti dedicati a mobilità green e cicloturismo previsti dalla Provincia nel Documento di Programmazione degli interventi (DOPI).
Il progetto per il collegamento ciclopedonale Limarò-Sarche in valle dei Laghi [ Servizio Opere stradali e ferroviarie - Ufficio infrastrutture ciclopedonali PAT]

“Lavori dell’opera C-85 - Pista ciclopedonale delle Giudicarie collegamento Limarò-Sarche (ex C-37)”
Il progetto curato dal Servizio Opere stradali e ferroviarie - Ufficio infrastrutture ciclopedonali della Provincia prevede di realizzare circa 1.455 metri di un nuovo itinerario ciclopedonale in sede propria con 2 corsie a doppio senso di marcia per un dislivello di circa 100 metri.
Il percorso si snoda dall’attuale imbocco della ciclabile esistente del Limarò a scendere attraverso nuova viabilità fino a raggiungere l’imbocco del ponte sulla Sarca (destra orografica) in via Rauten a Sarche fino a collegarsi con l’esistente ciclabile in sinistra orografica della Sarca sfruttando il passaggio esistente lungo il lato di valle del ponte.
La carreggiata sarà pavimentata con conglomerato bituminoso per 3 metri di larghezza.

Il progetto prevede di mantenere i fronti dei ruderi esistenti su via Rauten che dopo un
intervento di consolidamento e restauro diverranno un elemento caratterizzante dell’imbocco di valle della ciclabile, con la funzione di mascherare parzialmente il transito e diventando punto
privilegiato di osservazione sull’abitato di Sarche, con un punto informativo dedicato grazie ad
opportuna segnaletica e cartellonistica descrittiva.

Per l’attraversamento della SS237 in prossimità del quinto tornante è prevista la realizzazione di un ponte in acciaio di oltre 16 metri di lunghezza (e tre di larghezza). La passerella completa, assemblata a terra, verrà collocata tramite autogru durante la notte al fine di ridurre al minimo i disagi.

Principali dati di progetto:
Luogo esecuzione dei lavori: Comune di Madruzzo (TN);
Importo complessivo di appalto: 2.855.263,13 euro;
Termine di esecuzione dei lavori: 540 giorni naturali consecutivi;
Lunghezza del percorso: 1.455 metri
Dislivello di progetto: 100 metri
Pendenza media: 6,80%

(sv)


Immagini