Sabato, 02 Luglio 2022 - 13:07 Comunicato 2057

Sei giorni di intensi lavori conclusi oggi. L’assessore Gottardi: tassello di un progetto che punta a rafforzare le istituzioni democratiche del Paese nordafricano
"Rebuild”, alla Summer School a Trento 20 funzionari di 10 municipalità libiche

Si è conclusa oggi sabato 2 luglio, dopo sei giorni di intensi lavori, la Summer School organizzata a Trento nell’ambito del progetto europeo “REBUILD” con capofila la Provincia autonoma di Trento. Il progetto è stato avviato lo scorso anno ad aprile e rappresenta una importante occasione di valorizzazione dell’esperienza del Trentino in materia di autogoverno e sviluppo territoriale sostenibile nell’ambito del consolidamento democratico in Libia.

“La Summer school è un tassello del progetto Rebuild che punta a rafforzare le istituzioni democratiche e a costruire un clima di fiducia tra cittadini e cittadine e le amministrazioni locali. I lavori che si sono svolti a Trento, di contenuto e profilo elevato, hanno mirato a fornire ai funzionari delle 10 municipalità libiche coinvolte nel progetto competenze e conoscenze da mettere in campo nei loro ambiti di attività in Libia. Sappiamo che si tratta di un percorso lungo e complesso, al quale come Provincia autonoma di Trento siamo orgogliosi di poter contribuire” sottolinea l’assessore alla Cooperazione internazionale della Provincia autonoma di Trento, Mattia Gottardi.
Una fase della Summer School nell'ambito del progetto Rebuild (a centro tavolo Mattia Gottardi assessore provinciale agli enti locali e rapporti con il Consiglio provinciale) [ Ufficio stampa Pat]

Valorizzare l’esperienza del Trentino in materia di autogoverno e di sviluppo territoriale sostenibile a sostegno del consolidamento democratico in Libia: questo il cuore del progetto europeo “REBUILD - Research and Education Building Urban Institutions for Local Development”, avviato il 1° aprile 2021 dalla Provincia autonoma di Trento con il coinvolgimento della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, di dieci municipalità libiche, oltre al Centro per la Cooperazione Internazionale (CCI) e dieci Università libiche in qualità di partner tecnici.
L’obiettivo specifico di “REBUILD” è contribuire al rafforzamento dei servizi pubblici locali in Libia attraverso un percorso di capacity building di amministratori e funzionari pubblici locali per la definizione di politiche territoriali eque, sostenibili e inclusive in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Per il Trentino rappresenta dunque un’importante occasione per la costruzione di nuovi ponti attraverso il Mediterraneo, inserendosi nella più ampia cornice del ruolo strategico assunto dall’Unione Europea e dall’Italia in quest’area.
“REBUILD” raccoglie e consolida l’esperienza della “Iniziativa di Nicosia”, un programma di cooperazione decentrata promosso dal Comitato Europeo delle Regioni che dal 2016 promuove la relazione tra territori libici ed europei, tra cui il Trentino attraverso il coinvolgimento del Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento.
All’interno del progetto, la Summer School iniziata lunedì 27 giugno ha portato in Trentino 20 funzionari libici provenienti da 10 municipalità di ogni parte del paese: Azzawyia, Benghazi, Beni Walid, Gharyan, Sebha, Sirte, Tripoli centrale, Tobruk, Zintan e Zliten.
I venti rappresentanti, due per ogni città rappresentata, svolgono un ruolo di coordinamento della pianificazione strategica o dello sviluppo economico nella propria municipalità in Libia e hanno visitato ogni giorno diverse realtà del territorio trentino per analizzare le dinamiche messe in essere dalle istituzioni locali con i vari soggetti economici coinvolti nella gestione dei rifiuti, nella gestione con attori pubblici e privati di un bene pubblico, nel turismo e nella promozione del territorio, nell’innovazione e nello sviluppo tecnologico. L’assunto di partenza è che elaborare strategie di sviluppo locale prevede la conoscenza del territorio come spazio geografico con le sue risorse ambientali, sociali, politiche, economiche e culturali. Al centro dell’attenzione il benessere di cittadini e cittadine, verso cui sono indirizzate le strategie di sviluppo: “benchè in territori molto diversi” - ha commentato l’assessore Gottardi - “in Libia e in Trentino i processi fra attori pubblici e privati per migliorare il benessere delle comunità che li abitano rispondono alle stesse dinamiche, un percorso che mira a costruire il benessere delle nostre comunità”.

La sintesi video della sei giorni della Summer School: 

 

Il video del progetto Rebuild: 

 

(ac)


Immagini