Venerdì, 28 Febbraio 2020 - 21:42 Comunicato 427

Bando approvato, le discipline interessate sono farmacia, fisica, odontoiatria, psicologia e veterinaria. Domande entro il 10 aprile 2020
Contributi per la specializzazione di personale sanitario laureato non medico

La Giunta provinciale ha approvato, su proposta dell'assessore alla salute, un bando di concorso per la concessione di contributi per favorire la specializzazione di personale sanitario laureato non medico nelle discipline farmacia, fisica, odontoiatria, psicologia e veterinaria ammessi alla scuola di specializzazione nell'anno accademico 2019/2020.

L'importo massimo del contributo è di 11.580 Euro, corrispondente a 1.500 ore annule di formazione per anno accademico ed è proporzionale all'impegno orario previsto dai singoli ordinamenti delle Scuole di specializzazione per l'effettuazione delle attività didattiche teoriche e pratiche.

Per coloro che svolgono attività lavorativa e/o professionale, il contributo è ridotto di una quota pari alla differenza positiva tra l'entità del reddito imponibile conseguito nell'anno 2018 e l'ammontare del contributo (Euro 11.580).

Per beneficiare dei contributi i richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

- essere residenti in provincia di Trento dalla data di inizio dell'anno accademico 2019-2020;

- essere laureato in una delle seguenti discipline: farmacia, fisica, odontoiatria, psicologia o medicina veterinaria (o equipollenti);

- essere ammesso al primo anno di corso di una delle Scuole di specializzazione universitarie;

- essere in possesso, ove prevista, dell'abilitazione all'esercizio professionale;

- non esercitare attività professionali in strutture sanitarie con rapporto a tempo indeterminato;

non beneficiare di altre analoghe provvidenze né di avere già usufruito in precedenza del medesimo contributo.

Il numero di contributi disponibili per ciascuna disciplina è il seguente:

Farmacia 1, Fisica 2, Odontoiatria 2, Psicologia 1, Medicina veterinaria 2.

La domanda di contributo, redatta su modulo reperibile sul sito internet istituzionale della Provincia, deve essere inoltrata al Servizio politiche sanitarie e per la non autosufficienza della Provincia autonoma di Trento entro il 10 aprile 2020.

(cz)


Immagini