Venerdì, 13 Dicembre 2019 - 12:13 Comunicato 3232

In attuazione dell' Agenda 2030 e alla Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile la Provincia autonoma definisce la sua collocazione
Trentino sostenibile: approvato il documento di posizionamento

Gli obiettivi strategici per lo sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 si possono raggiungere solo lavorando in sinergia a livello internazionale, nazionale, regionale e provinciale. Nel marzo scorso è stata istituita la nuova UMS Strategia Sviluppo Sostenibile 2030 e, coerentemente, al Piano di Sviluppo Provinciale, che indica come strategico l'aggancio agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda, è stato istituito un 'Tavolo interdipartimentale' per garantire la trasversalità delle tematiche trattate. Il Tavolo coordinato dal Dipartimento territorio, ambiente, energia e cooperazione segue le fasi attuative della Strategia e la declinazione in atti e provvedimenti. Oggi la giunta ha deliberato un documento che definisce il posizionamento rispetto al raggiungimento degli obiettivi.

Il documento di posizionamento, approvato dalla giunta su proposta del vicepresidente Mario Tonina,  coerentemente con la Strategia Nazionale Sviluppo Sostenibile si articola in 4 aree (Persone, Pianeta, Prosperità, Pace), 13 scelte strategiche e 52 obiettivi strategici.

Il posizionamento del Trentino - rispetto agli obiettivi strategici nazionali - risulta nel complesso molto buono paragonandolo alle altre Regioni italiane. Su 128 indicatori ISTAT il Trentino, nel 79% dei casi, si posiziona al di sopra della media nazionale. Ciò non significa avere già raggiunto gli obiettivi dell’Agenda 2030; occorre un continuo miglioramento soprattutto con riferimento all’area 'Persone' e 'Prosperità' e quindi sugli obiettivi legati al contrasto alla povertà, alla promozione della salute e di modelli di sviluppo economici sostenibili.

La giunta ha individuato quindi 10 obiettivi strategici prioritari per la Provincia autonoma su cui si concentrerà la strategia provinciale per lo Sviluppo sostenibile:
1. Povertà
2. Stili di vita
3. Acqua
4. Territorio
5. Economia circolare
6. Responsabilità sociale
7. Turismo sostenibile
8. Agricoltura
9. Riduzione delle emissioni
10. Parità di genere
Su tali obiettivi si focalizzerà il processo partecipativo che porterà alla definizione della Strategia Provinciale per lo Sviluppo Sostenibile. Il processo, previsto in diverse fasi, vedrà il coinvolgimento di tutte le componenti della società trentina (imprese, associazioni, categorie, istituzioni locali, università, centri di ricerca, giovani delle scuole superiori e studenti universitari, esperti e semplici cittadini), a partire dal mese di febbraio.
Il processo partecipativo sarà illustrato a breve, agli organi di stampa, con un focus specifico.

(fs)