Comunicato 2128 Venerdì, 11 Agosto 2017 - 12:39

Approvato un atto aggiuntivo al protocollo d’intesa con Rete ferroviaria Italiana SpA
Stazione dei treni di Trento, per gli interventi di mitigazione del rumore si comincia con la zona sud

Proseguono le attività amministrative che porteranno a breve all’inizio degli interventi di mitigazione dell’inquinamento acustico nella zona della stazione ferroviaria di Trento. E' stato approvato un atto aggiuntivo al protocollo d’intesa siglato con Rete ferroviaria Italiana SpA, grazie al quale è possibile partire subito con il primo tratto dei lavori, a sud della stazione, che prevede quattro interventi (vedi planimetria). Poi si procederà con il secondo tratto, la cui progettazione è riprogrammata per via della bonifica della roggia che si trova a nord. Il documento, approvato oggi dalla Giunta provinciale su proposta dell'assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi, rende possibile erogare a RFI SpA l’importo residuo - 50.000 euro - previsto inizialmente per avviare la progettazione preliminare degli interventi.

Il protocollo di intesa prevedeva che la Provincia compartecipasse alla realizzazione delle opere in prima battuta assicurando l’erogazione di una somma di 100.000 euro per le attività di progettazione. Cifra che andava erogata per il 50% alla presentazione dello studio di fattibilità, per il 30% all’avvio della progettazione definitiva e per il saldo ad avvenuta approvazione.

L'intervento provinciale di bonifica della roggia demaniale a Trento nord, nella zona via Lavisotto, consente una sinergia d'intervento con conseguente riduzione dei costi complessivi delle opere. E’ emersa quindi l’opportunità di avviare la progettazione definitiva e di iniziare la realizzazione degli interventi partendo dalla parte a sud della stazione.

Non è stato possibile quindi avviare la progettazione definitiva di entrambi gli interventi, per i quali però RFI SpA ha predisposto i progetti preliminari. Il progetto definitivo del primo intervento è stato approvato dalla Conferenza dei servizi il 7 dicembre 2016 e sono in corso le procedure per l’affidamento dei lavori da parte di RFI.

Con l’atto aggiuntivo approvato oggi la Provincia può comunque procedere a versare a RFI l’importo residuo di 50.000 euro per la progettazione preliminare che va a sommarsi all’acconto di 50.000 euro già pagati.

In allegato la planimetria

Immagini

()


Potrebbe interessarti

Venerdì, 27 Febbraio 2015

La Provincia autonoma di Trento accetta la sfida e passa a Open Office!

A chi non è successo, almeno una volta, di ricevere un documento digitale sul proprio pc e di non riuscire a leggerlo? Probabilmente questo succede perché non abbiamo lo strumento/software in grado di aprirlo. Se la cosa ci fa arrabbiare, fermiamoci un attimo a riflettere su quello che...

Leggi
Giovedì, 20 Aprile 2017

Trentino Comunità n.14

Politiche di conciliazione famiglia-lavoro: firmato l'accordo volontario di area - Contributi per la riqualificazione energetica: attivo il nuovo bando - Frutticoltura, tre milioni per le strutture di conservazione - Spirale investe nello stabilimento di Cinte Tesino: 35 nuove assunzioni

Ascolta
Venerdì, 15 Gennaio 2016

Trentino Comunità n.3

In arrivo risorse per rafforzare il sistema duale e la formazione professionale - A22: firmato l’accordo per il rinnovo della concessione - Malgara: la Provincia in aiuto ai dipendenti che da mesi non percepiscono lo stipendio - Educa 2016: libertà e regole il tema della VII...

Ascolta
Venerdì, 02 Ottobre 2015

Trentino Comunità n.40

Più appalti e meno subappalti, grazie ad una riforma - Ex Anmil: ok alla demolizione, grazie alla nuova legge urbanistica - Sostegno alle nuove imprese: la Giunta approva criteri innovativi -Protezione civile: formazione comune per vigili del fuoco permanenti e volontari

Ascolta