Mercoledì, 26 Gennaio 2022 - 17:39 Comunicato 197

L’assessore precisa l’applicazione del nuovo regolamento per l’assegnazione
Segnana: “Itea, le nuove regole riguardano gli alloggi a canone moderato e non a canone sostenibile”

“La modifica al regolamento che disciplina l’edilizia abitativa pubblica discussa nella seduta della commissione legislativa competente riguarda esclusivamente le modalità di assegnazione degli alloggi a canone moderato. Gli alloggi a canone moderato sono, per intenderci, quelli offerti ad un valore intermedio tra il canone sostenibile, conosciuto anche come canone sociale, e i valori di mercato. La modifica non riguarda dunque la totalità dei destinatari degli alloggi a canone sostenibile, che sono la maggior parte dei beneficiari degli strumenti di sostegno all’abitare offerti dalla Provincia autonoma di Trento attraverso Itea”. Lo precisa Stefania Segnana, assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, in merito alle novità in materia di politiche abitative esaminate ieri dalla quarta commissione del consiglio provinciale.
Stefania Segnana (assessore provinciale alla salute famiglia e politiche sociali) [ Archivio Ufficio stampa PAT]

Dopo il parere unanime del Cal nei giorni scorsi, nella seduta di ieri i commissari hanno esaminato il nuovo regolamento per l’edilizia abitativa pubblica contenuto in una proposta di delibera della Giunta provinciale, approvandolo a maggioranza.
“L’obiettivo della modifica - sottolinea l’assessore - è rendere più efficiente l’individuazione dei nuclei familiari beneficiari degli alloggi, come già precisato, a canone moderato, a seguito ad una valutazione condivisa da un gruppo di lavoro composto dal Servizio politiche della casa della Provincia e da funzionari delle Comunità di valle con la partecipazione di Itea e del Fondo Housing sociale trentino”.

(sv)


Immagini