Martedì, 25 Gennaio 2022 - 16:48 Comunicato 182

Il presidente Fugatti: chiediamo al Governo di semplificare le regole per la scuola, di abolire le colorazioni e di intervenire sul Green pass per i turisti stranieri
Regole Covid da cambiare, la Provincia di Trento ne ha discusso a Roma con le Regioni

Incontro tra i presidenti delle Regioni e delle Province autonome a Roma oggi per discutere assieme di questioni relative al Covid. Presente anche il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. Sono emerse le richieste al Governo nazionale di superare il sistema delle colorazioni delle zone, di semplificare le regole per le scuole e di trovare una soluzione al tema del mancato riconoscimento del Green pass per i turisti stranieri.

Maurizio Fugatti (presidente della Provincia Autonoma di Trento), Attilio Fontana (presidente della Regione Lombardia), Luca Zaia (presidente della Regione Veneto), Arno Kompatscher (presidente della provincia autonoma di Bolzano), Eugenio Giani (presidente della Regione Toscana) [ Archivio Ufficio stampa PAT]

"E' emersa la richiesta di tutte le Regioni al Governo nazionale di rivedere il sistema delle colorazioni che - a fronte dell'evoluzione della pandemia che ha caratteristiche diverse - rischia di non essere più compresa né sotto il profilo scientifico né dalla popolazione - sottolinea il presidente Fugati al termine della riunione con gli altri presidenti delle Regioni e Province autonome - L'altra richiesta di tutte le Regioni al Governo è di una semplificazione delle regole Covid per la gestione delle scuole: nonostante in Trentino siano state fatte modifiche al protocollo nazionale per renderlo più semplice, le problematiche sono tante e le famiglie non le comprendono".

Altro tema trattato è quello dei turisti stranieri: "Abbiamo poi posto il problema dei turisti stranieri che vengono in Trentino e per il quale c'è un problema di riconoscimento del Green pass: il Governo ha garantito alle Regioni che ci sarà un intervento a breve per risolvere la problematica" conclude il presidente Fugatti.

L'intervista al presidente Fugatti: 

 

(ac)


Immagini