Mercoledì, 12 Dicembre 2018 - 17:01 Comunicato 2978

Giovedì 13 dicembre allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas nell'ambito della mostra “storie senza Storia. Tracce di uomini in guerra (1914-1918)”
La guerra è finita?

Proseguono al S.A.S.S., lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento, sotto piazza Cesare Battisti, gli appuntamenti nell'ambito della mostra “storie senza Storia. Tracce di uomini in guerra (1914-1918)”, allestita presso la Cappella Vantini di Palazzo Thun. Giovedì 13 dicembre, alle ore 17.30, nel corso dell’incontro “La guerra è finita?” Franco Nicolis, direttore dell’Ufficio beni archeologici provinciale e curatore dell’esposizione dialogherà con Raffaele Crocco, direttore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo. A cento anni dalla conclusione della Grande Guerra, l’incontro intende essere un momento di approfondimento dei temi trattati nella mostra che è molto di più di una mera esposizione di quanto rinvenuto dagli archeologi sui ghiacciai del fronte trentino. Le uniformi in mostra, nelle loro lacerazioni, non vanno percepite come oggetti ma come dei veri e propri soggetti, rappresentazioni di corpi travolti dal potere della guerra che si lasciano leggere come dei testi scritti.

Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo” è un progetto dell’Associazione 46° Parallelo, nata a Trento nel 2008 per affrontare il tema della guerra e della pace guardandolo in modo differente, mettendo la geografia al centro delle valutazioni, delle analisi, del racconto. Il progetto si compone di un sito web che viene aggiornato costantemente e che non segue la logica della “cronaca internazionale”, ma prova a raccontare quello che accade scoprendo le cause che portano alle troppe guerre; di una pubblicazione annuale che raccoglie dati, informazioni e riflessioni ed è la trave portante dell’intero progetto; di incontri pubblici e nelle scuole su temi differenti ma sempre legati ai diritti umani e sempre pensati per raccontare le cause delle guerre e i modi per pensare alla pace. Si occupa inoltre della produzione di mostre fotografiche e storiche, di documentari e film. Partecipa a progetti di cultura della mondializzazione in rete con altre associazioni e affianca le organizzazioni che si occupano di cooperazione internazionale. È un progetto aperto che ha fra gli obiettivi la raccolta di risorse sufficienti a finanziare anche buoni progetti altrui e intende diventare un laboratorio in cui far nascere idee e farle crescere in una rete di collaborazioni sempre più fitte. Produce materiali che mette a disposizione per organizzare corsi, incontri, conferenze, libri, dossier.

La rassegna al S.A.S.S. si conclude giovedì 20 dicembre alle ore 16 con un incontro-dialogo e la visita guidata alla mostra con Franco Nicolis, archeologo e curatore dell'esposizione.

storie senza Storia. Tracce di uomini in guerra (1914-1918)”, realizzata dalla Soprintendenza per i beni culturali - Ufficio beni archeologici della Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Trento – Servizio Cultura Turismo e Politiche giovanili, è visitabile nella Cappella Vantini di Palazzo Thun (a Trento, via delle Orne)con ingresso libero fino al 6 gennaio 2019 da martedì a domenica con orario 9.30-13/14-18; chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio.

Informazioni

Provincia autonoma di Trento

Soprintendenza per i beni culturali

Ufficio beni archeologici

Via Mantova, 67 - Trento

tel. 0461 492161

uff.beniarcheologici@provincia.tn.it

www.cultura.trentino.it/Temi/Archeologia

(md)


Immagini