Comunicato 968 Mercoledì, 09 Maggio 2018 - 13:40

Decisione della giunta provinciale su proposta dell’assessore Carlo Daldoss a beneficio di 13 Comunità di valle
Integrazione da 13 milioni di euro per il Fondo strategico di coesione territoriale

Il Fondo strategico di coesione territoriale sarà integrato con altri 13 milioni di euro. La decisione è della giunta provinciale su proposta dell’assessore alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa, Carlo Daldoss. La disponibilità del Fondo, che finanzia le attività delle Comunità di valle, passa così dai 65 milioni di euro del 2016 ai 78 milioni di euro di oggi.

La delibera di integrazione del Fondo strategico di coesione territoriale - approvata oggi dalla giunta provinciale su iniziativa dell’assessore alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa, Carlo Daldoss - fissa anche i criteri e i relativi indicatori che determineranno il riparto della quota integrativa di 13 milioni di euro tra le 13 Comunità di Valle. In particolare, il riparto è stato definito sulla base di indicatori che valorizzano il percorso attivato per la definizione degli accordi di programma: i fondi saranno concessi sul grado di selettività degli investimenti; la capacità di apportare risorse aggiuntive rispetto a quelle provinciali e la valorizzazione del percorso partecipativo.

Si è inoltre tenuto conto di specifici interventi finanziari già definiti dalla Provincia su iniziative comprese negli Accordi di Programma di tre territori: di conseguenza, in un’ottica di equilibrio nella distribuzione delle risorse, le risorse integrative sono state ripartite sulle restanti Comunità.

“Le risorse saranno utilizzate - come ribadisce l’assessore Daldoss -, in sede di sottoscrizione degli Accordi di Programma, per integrare i budget finanziari già assegnati alle Comunità, destinati ad interventi che dovranno, in modo sinergico tra loro, fungere da stimolo e volano per nuovi investimenti, soprattutto di soggetti privati, costituendo condizione necessaria per lo sviluppo omogeneo dei territori del Trentino”.

Le Comunità che si vedranno integrare i fondi a propria disposizione con quote variabili sono: Valle di Fiemme, Primiero, Valsugana e Tesino, Cembra, Val di Non, Valle di Sole, Alto Garda e Ledro, Vallagarina, Comun General de Fascia - Ladino di Fassa, Altopiani Cimbri, Rotaliana - Konigsberg, Paganella e Valle dei Laghi.

L’obiettivo del Fondo è quello di promuovere l'autonomia del territorio nella programmazione degli investimenti e la capacità degli enti di collaborare tra loro per individuare le priorità e gli interventi strategici per lo sviluppo delle loro comunità, che dovranno risultare coerenti con la programmazione provinciale.

 

(pff)


Potrebbe interessarti

Giovedì, 07 Settembre 2017

Trentino Comunità n.34

Assegno unico provinciale: si parte dal 1 gennaio 2018 - Giornata dell'Autonomia: in Sala Depero la cerimonia ufficiale - Bisogni educativi speciali: in arrivo ulteriori risorse - "Fisicittà": Trento si prepara all'incontro con la fisica

Ascolta
Giovedì, 20 Aprile 2017

Trentino Comunità n.14

Politiche di conciliazione famiglia-lavoro: firmato l'accordo volontario di area - Contributi per la riqualificazione energetica: attivo il nuovo bando - Frutticoltura, tre milioni per le strutture di conservazione - Spirale investe nello stabilimento di Cinte Tesino: 35 nuove assunzioni

Ascolta
Venerdì, 15 Gennaio 2016

Trentino Comunità n.3

In arrivo risorse per rafforzare il sistema duale e la formazione professionale - A22: firmato l’accordo per il rinnovo della concessione - Malgara: la Provincia in aiuto ai dipendenti che da mesi non percepiscono lo stipendio - Educa 2016: libertà e regole il tema della VII...

Ascolta