Giovedì, 28 Settembre 2017 - 15:36 Comunicato 2540

Industria 4.0 – nasce il polo regionale per l’innovazione, Confindustria Trento e HIT saranno i partner

Collaborazione tra imprese e enti di ricerca per prodotti e posti di lavoro sempre più intelligenti

E’ stato fondato il nuovo polo di eccellenza regionale che accompagnerà le imprese nel loro percorso di innovazione verso Industria 4.0. Con la firma di uno specifico accordo, Confindustria Trento, HIT Hub Innovazione Trentino, Confindustria Trentino Alto Adige, Assoimprenditori Alto Adige, e IDM Alto Adige hanno infatti dato vita al “Digital Innovation Hub”, punto di riferimento per le aziende nell’attuazione delle strategie di automazione e trasformazione digitale.

A livello locale, la collaborazione tra i partner locali Confindustria Trento e HIT si concretizzerà in una serie di servizi di trasferimento tecnologico che potranno essere offerti alle imprese associate a Confindustria Trento per favorire la digitalizzazione e l’introduzione nei processi produttivi delle più rilevanti tecnologie informatiche sviluppate dai centri di ricerca del territorio, in primis Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler.

Concretamente il Digital Hub trentino si strutturerà in una serie di incontri in cui i ricercatori trentini andranno a presentare le prospettive di sviluppo per le tecnologie informatiche più rilevanti in ambito Industria 4.0 (es. sicurezza informatica, gestione big data, sistemi predittivi, stampanti 3D connesse a software di sviluppo digitali, realtà aumentata, simulazione di sistemi produttivi), con la presenza di testimonial industriali su scala nazionale ed europea che hanno introdotto con successo queste soluzioni nelle proprie aziende.

Particolarmente rilevante in questo contesto sarà anche il ruolo del Polo della Meccatronica di Trentino Sviluppo e delle sue infrastrutture di ricerca e sviluppo per le aziende della filiera meccatronica tramite la propria piattaforma integrata per la progettazione, lo sviluppo, la realizzazione, la verifica e la validazione di sistemi e processi produttivi.

 

Giulio Bonazzi, Presidente Confindustria Trento:

“Per la nostra Associazione, la costituzione di questo nuovo Polo di eccellenza regionale è la sintesi più efficace del percorso di specializzazione all’innovazione avviato oramai molti anni fa.  Il Digital Innovation Hub è anche un grande successo di squadra, poiché è il frutto naturale della comunione d’intenti tra i partner locali dell’impresa, della ricerca e dello sviluppo, e le misure del Governo. Non sapremmo immaginare un contributo più potente allo sviluppo del sistema industriale regionale”.

 

Anna Gervasoni, Presidente HIT

“Per HIT è una sfida ma al contempo la chiusura del cerchio” dichiara la prof. Anna Gervasoni, presidente HIT Hub Innovazione Trentino, “Vogliamo essere il punto di incontro tra tecnologia, impresa e territorio e diventare riferimento per chiunque voglia fare innovazione, valorizzando le specificità e l’offerta tecnologica dei nostri soci scientifici”.

“Questa piattaforma diventerà una rampa di lancio per rendere la produzione e il lavoro all’interno delle nostre imprese ancora più intelligente”, afferma Stefan Pan, Vice-Presidente di Confindustria e Presidente di Confindustria Trentino-Alto Adige. “Come Confindustria abbiamo collaborato in prima linea con il Governo per definire il Piano Nazionale Industria 4.0. La nascita di questo polo di eccellenza regionale si inserisce ora all’interno di una serie di iniziative per dare un’attuazione ancora più concreta al Piano Industria 4.0 che già prevede stimoli importanti come l’iper-ammortamento e a cui la prossima Finanziaria potrebbe affiancare misure a favore della formazione dei dipendenti. Il Piano Industria 4.0 potrà infatti funzionare solo se le imprese avranno a disposizione collaboratrici e collaboratori con Competenze 4.0”.

Lo spirito della collaborazione è molto aperto e inclusivo: il Digital Innovation Hub sarà al servizio di tutte le imprese del territorio senza distinzione di settore economico. L’obiettivo è infatti quello di rafforzare la competitività dell’intero sistema sfruttando al meglio la rete di conoscenze che i vari firmatari dell’accordo possono mettere a disposizione. La condivisione dei propri network consentirà di individuare di volta in volta il partner di riferimento più adatto per rispondere in maniera puntuale alle esigenze delle imprese.

 

Federico Giudiceandrea, Presidente Assoimprenditori Alto Adige

“Molte nostre imprese si sono già attrezzate per la rivoluzione digitale. Con questo accordo puntiamo a rafforzare ulteriormente il livello di conoscenza delle aziende rispetto alle opportunità offerte dalla trasformazione digitale e a garantire loro partner all’altezza”.

 

Hansi Pichler, Presidente IDM Alto Adige

“Il Piano Nazionale ‘Industria 4.0’ dà un notevole impulso in avanti alla forza innovativa della nostra economia. IDM ha avviato un’offensiva in questa direzione; ci siamo organizzati nel modo migliore per supportare le aziende altoatesine nell’applicazione fattiva di misure innovative e per ampliare il raggio delle loro attività d’internazionalizzazione”.

(bg)


Immagini