Venerdì, 14 Dicembre 2018 - 11:20 Comunicato 2999

Nella puntata in onda domenica 16 dicembre a mezzogiorno
Il Primiero in vetrina a Melaverde

Il conduttore Edoardo Raspelli è andato alla scoperta di due realtà che parlano di passione per gli animali e per l’allevamento e di amore per le proprie radici

Due storie ambientate nelle bellezze del territorio del Primiero saranno al centro della puntata di Melaverde in programma il 16 dicembre 2018 a mezzogiorno sull’emittente Canale 5.
Il conduttore Edoardo Raspelli in questa puntata ha visitato due speciali realtà che parlano di passione per gli animali e per l’allevamento e di amore per le proprie radici, entrambe accomunate dal desiderio di regalare benessere e serenità agli altri. Questo viaggio ha preso le mosse dall’Azienda Agricola Broch per continuare presso il B&B il Camin che Fuma.

I protagonisti della prima storia sono Giacomo e sua moglie che abitano tra i boschi che si arrampicano fin a Passo Cereda. Da loro è possibile vivere la vita contadina poiché allevano vacche (Bruna Alpina), capre (razza Mochena), pecore, cavalli, asinelli, conigli e galline. Annesso all’allevamento è presente un laboratorio per la trasformazione del latte vaccino e caprino; con il latte si producono formaggi e in particolare il caratteristico “Botìro di Primiero”.

Protagonisti della seconda storia sono Gianna e Cornelio che hanno scelto di andare a vivere in un luogo quasi abbandonato. Gianna aveva due sogni che è riuscita a concretizzare: avere delle camere dove ospitare le persone e far scoprire che un luogo apparentemente “spento” può dimostrarsi ricco di spiritualità nel quale i piccoli gesti assumono un grande valore. Gianna e Cornelio hanno prima ristrutturato un rudere abbandonato recuperando i prati intorno alla baita e poi hanno donato e continuano a donare agli ospiti una dimensione incantata, nella quale la tv è sostituita dai libri, da carta e penna e da momenti di raccoglimento.

La puntata di Melaverde è stata realizzata con il coordinamento di Trentino Marketing e la collaborazione dell’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi.

 

(m.b.)

(rt)


Immagini