Comunicato 2376 Mercoledì, 13 Settembre 2017 - 11:52

Avvicendamento al Comando provinciale di Trento
Guardia di Finanza, il governatore Rossi ha ricevuto i colonnelli Ribaudo e Nieddu

Lo speciale assetto istituzionale di cui gode il Trentino grazie all’autonomia e la collaborazione tra istituzioni locali e dello Stato sono stati i temi al centro dell’incontro che si è tenuto questa mattina presso la presidenza della Provincia autonoma di Trento tra il governatore Ugo Rossi, il colonnello Roberto Ribaudo, che ha assunto a Trento il comando provinciale della Guardia di Finanza, e il colonnello Fabrizio Nieddu, che dopo cinque anni ha lasciato il comando provinciale per assumere l’incarico di Capo di stato maggiore presso il Comando Regionale Trentino Alto Adige della Guardia di Finanza. “Al colonnello Ribaudo - ha detto il presidente Rossi – do il benvenuto in Trentino, una terra che ha una consolidata tradizione di rispetto delle regole. Gli auguro anche buon lavoro, nella certezza che proseguirà, anche sotto il suo comando, la fattiva collaborazione tra istituzioni, per il bene della comunità”.

Al colonnello Nieddu, il presidente Rossi ha fatto omaggio dell’onorificenza dell’Aquila di S. Venceslao. La pergamena che accompagna l’onorificenza riporta la motivazione “a riconoscimento dell'impegno profuso a servizio della comunità trentina”. “Vuole essere – ha confermato il governatore – il segno del significativo legame creato con la comunità trentina. Al comandante provinciale uscente, con il quale non mancheranno ancora occasioni di collaborazione, voglio augurare ogni successo professionale per il prosieguo della carriera”.

Durante il colloquio con i due ufficiali è stato ricordato anche il ruolo della Guardia di Finanza nella nostra provincia; attività che, oltre al presidio del territorio e alla diffusione della cultura della legalità, ha ricadute importanti e dirette anche sul piano della sostenibilità finanziaria dell’autonomia. “In Trentino – ha detto Rossi – possiamo spendere risorse per progetti ed iniziative a vantaggio del tessuto economico, delle famiglie, di giovani e anziani, nella misura in cui siamo in grado di produrre ricchezza e quindi di vedere pagate le imposte”.

Il colonnello Roberto Ribaudo è originario di Merano. Dopo aver conseguito la maturità classica si è laureato in Giurisprudenza e in Scienza della sicurezza economico-finanziaria ed ha frequentato un Master universitario in “Diritto Tributario dell’impresa”. Durante la carriera ha svolto sul territorio nazionale vari incarichi che vanno dalla verifica fiscale e doganale alle indagini anticontrabbando e contro il traffico di stupefacenti e antiriciclaggio contro la criminalità organizzata. 

Immagini

(lr)


Potrebbe interessarti

Venerdì, 27 Febbraio 2015

La Provincia autonoma di Trento accetta la sfida e passa a Open Office!

A chi non è successo, almeno una volta, di ricevere un documento digitale sul proprio pc e di non riuscire a leggerlo? Probabilmente questo succede perché non abbiamo lo strumento/software in grado di aprirlo. Se la cosa ci fa arrabbiare, fermiamoci un attimo a riflettere su quello che...

Leggi
Mercoledì, 20 Settembre 2017

Trentino Comunità n.36

Spazio Argento: in arrivo la riforma dell’assistenza agli anziani - Fondo strategico territoriale: via libera ai progetti della Valle dei Laghi - Conto alla rovescia per la notte dei ricercatori - Grandine, con l’app MeteoFEM si partecipa al monitoraggio  - Terzo Meeting dei...

Ascolta
Giovedì, 14 Settembre 2017

Trentino Comunità n.35

Fondo strategico territoriale: via libera ai progetti della Val d'Adige - Aeroporto Caproni: approvato il progetto di fusione con Trentino Trasporti spa - E' suonata la campanella per gli oltre 70.000 studenti delle scuole trentine - Inaugurato l'Aqualido Ronzone - Più sicurezza per i...

Ascolta
Venerdì, 01 Settembre 2017

Trentino Comunità n.33

Riapre al pubblico la forra di Ponte Alto - Dieci anni di CIMeC a Rovereto: Piero Angela ospite a ottobre - Lavoro: iscrizioni ai "gruppi di sostegno attivo alla ricollocazione" - 3,5 milioni ai comuni: per compensare il minor gettito Imis

Ascolta