Lunedì, 27 Gennaio 2020 - 17:38 Comunicato 150

Il racconto degli obiettivi e delle buone pratiche dell'Agenda 2030
Gli studenti e il Trentino Sostenibile del 2040

Coinvolgimento, attenzione, domande e tanto entusiasmo finale sono state le risposte degli studenti delle classi IV° dell'Istituto Alcide Degasperi di Borgo Valsugana al 'racconto' dell'esperto del MUSE David Tombolato a proposito dei 17 obiettivi dell'Agenda 2030 e dei 10 obiettivi prioritari della Provincia autonoma. L'Istituto di Borgo accoglie il Liceo Scienze Umane, il Liceo Scientifico, il Liceo Scienze Applicate, l'Istituto Tecnico Amministrazione, Finanza e Marketing, Relazioni Internazionali e Costruzioni, Ambiente e Territorio. Intanto, da oggi e fino al 31 gennaio, l'istituto Tecnico Economico della Scuola Paritaria Cattolica Collegio Arcivescovile 'Celestino Endrici' si arricchisce nella proposta formativa con una settimana dal titolo "Ambiente: la nostra casa"

"I luoghi del racconto, e lo sono i libri, come la scuola, le associazioni, le biblioteche, i musei, sono chiamati a creare visioni e missioni riguardo i grandi problemi e le domande della società contemporanea: hanno funzione di luoghi sentinella, essendo nella posizione di descrivere o creare un’immagine di futuro desiderabile che, a ben vedere, costituisce il primo passo verso la sua realizzazione": a parlare è David Tombolato, esperto del MUSE che ha raccontato agli studenti gli obiettivi dell'Agenda 2030 e i dieci prioritari della Provincia autonoma su cui si concentrerà il percorso partecipativo. Partendo dalla conferenza di Stoccolma del 1972, Tombolato è giunto fino ai Fridays for future dei nostri giorni.

"Perché uso la parola 'racconto'? Perché l’ Agenda 2030 promuove e diffonde 'buone storie' per alimentare una necessaria spinta all’attivismo, intesa come l’insieme delle pratiche, ispirate da valori informati su base etica, capaci di portare effettivi cambiamenti sociali e ambientali. Attivismo come contrapposizione all’immorale inazione", ha sottolineato Tombolato. Gli studenti erano attenti e interessati e hanno ascoltato e partecipato con convinzione. Quello di Borgo Valsugana è uno degli incontri con gli studenti degli Istituti di Scuola Secondaria di Primo Grado organizzati dalla Provincia autonoma e dal MUSE.

Nel frattempo anche altre Scuole stanno lavorando sulla sostenibilità come, per esempio, l'Istituto Tecnico Economico del Collegio Arcivescovile che ha messo in programma per tutta questa settimana una serie di approfondimenti e iniziative di vari ambiti, anche filmografiche, dedicate al rapporto di noi umani con la sostenibilità del nostro pianeta. L'Istituto coinvolge diversi soggetti pubblici e privati come la Provincia autonoma e le imprese, educatori (APPA - Agenzia provinciale per la Protezione dell'ambiente della Provincia autonoma di Trento) ed esperti di vari livelli. Gli studenti concluderanno la loro settimana formativa con una serie di interviste sul tema della sostenibilità da effettuare alle persone in Piazza Duomo a Trento e andranno alla scoperta dei negozi ecosostenibili della città.

(fs)


Immagini