Comunicato 3351 Giovedì, 14 Dicembre 2017 - 16:33

E’ un anticipo, del 50% di quanto assegnato nel 2017
Finanziata l’attività 2018 delle Comunità e del Territorio Val d’Adige

Le Comunità e il Territorio Val d’Adige, anche per il 2018, possono contare sulle risorse per lo svolgimento dell’attività istituzionale, in particolare per le spese di funzionamento, per l’esercizio delle attività socio-assistenziali di competenza locale e per quelle che riguardano il diritto allo studio. Con un provvedimento proposto dall’assessore agli enti locali Carlo Daldoss, la Giunta provinciale ha infatti concesso il finanziamento, a titolo di anticipo, nella misura del 50% di quanto assegnato nel 2017. Complessivamente la somma di cui è stata disposta l’assegnazione supera i 61.368.000 euro. “In questo modo – spiega l’assessore Daldoss – diamo continuità all’importante azione amministrativa svolta da questi enti sul territorio, che si realizza attraverso servizi di notevole rilievo per i nostri concittadini, con particolare riguardo alle attività socio assistenziali, le più rilevanti anche in termini di volume di risorse assegnate”.

Il protocollo di finanza locale firmato lo scorso mese di novembre tra la Provincia autonoma di Trento e il Consiglio delle autonomie locali prevede che il budget complessivo per l’attività delle Comunità sia composto dal fondo per l’attività istituzionale, per una somma di circa 21.780.000 euro, dal fondo socio-assistenziale per 88.933.000 euro e dal fondo per il diritto allo studio per un importo di 9.847.000 euro. Le norme in vigore prevedono la possibilità, per dare continuità all’attività amministrativa, che, nell’attesa che siano effettuati tutti gli adempimenti previsti dalle singole leggi che disciplinano i diversi settori, la giunta possa concedere, ad agenzie, enti pubblici e società a partecipazione pubblica, un anticipo massimo del 50% di quanto assegnato l’anno precedente e nei limiti degli stanziamenti di bilancio. L’erogazione delle somme viene fatta attraverso Cassa del Trentino.

(lr)