Venerdì, 28 Luglio 2017 - 12:54 Comunicato 2028

Le gestione integrata dei dati tra Provincia, Apss e Osservatorio consentirà la mappatura georeferenziata di tutti i cantieri attivi sul territorio provinciale
Cantieri edili, firmato il protocollo per il coordinamento dei controlli

Provincia, Azienda sanitaria, Associazione trentina dell'edilizia, Associazione Artigiani e Piccole Imprese, Federazione Trentina della Cooperazione, i sindacati di settore Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, Cassa edile di Trento e Centrofor (Centro formazione professionale e prevenzione infortunistica) hanno firmato stamane un importante protocollo d'intesa per la promozione della regolarità e della sicurezza del lavoro nei cantieri pubblici e privati del settore edile. Obiettivo del protocollo d'intesa, la cui firma è avvenuta subito dopo la preliminare approvazione in Giunta provinciale di una delibera che porta la firma dell'assessore ai lavori pubblici Mauro Gilmozzi, è quello di migliorare la programmazione e il coordinamento dei controlli sui cantieri svolti da più soggetti. "Con questo accordo - spiega l'assessore Gilmozzi - garantiamo massima trasparenza dall'impianto alla gestione dei cantieri edili a tutela della sicurezza e della qualità del lavoro. Ci prefiggiamo in sostanza di innalzare i livelli e la qualità delle azioni volte alla tutela della salute dei lavoratori, evitando al tempo stesso quelle duplicazioni e sovrapposizioni nell'attività di controllo e verifica che talvolta finiscono per intralciare eccessivamente il normale esercizio dell'attività da parte delle imprese".

Il documento è il punto di arrivo di un lungo lavoro istruttorio realizzato da strutture della Provincia (Assessorati alle Opere Pubbliche, alla Salute ed al Lavoro), dell’Azienda Sanitaria (Dipartimento Prevenzione) e da rappresentanze delle parti sociali di lavoratori e di datori di lavoro dell’ambito dell’edilizia, nonché della Cassa Edile e del Centrofor. L’ambito operativo consiste nel dare attuazione alle disposizioni provinciali volte alla razionalizzazione dei controlli sui cantieri oltre che a migliorare i livelli e la qualità delle azioni volte alla tutela della salute dei lavoratori.

Da oltre un anno opera nel settore dell'edilizia il "Sistema per la notifica preliminare online dei cantieri edili della Provincia di Trento", che prevede la trasmissione informatizzata delle notifiche preliminari all'Azienda provinciale per i servizi sanitari e all'Osservatorio Cantieri istituito presso la Cassa Edile di Trento, consentendo la creazione di una base dati delle informazioni relative a tutti i cantieri edili attivi sul territorio provinciale. Il protocollo d'intesa firmato oggi rappresenta un ulteriore passo evolutivo, prevedendo la gestione integrata dei dati relativi ai cantieri attraverso la cooperazione applicativa tra i sistemi informativi utilizzati dai soggetti pubblici preposti alle attività di vigilanza e controllo.

Così l'assessore ai lavori pubblici Gilmozzi riassume il senso dell'iniziativa: "L’obiettivo è quello di migliorare la programmazione ed il coordinamento dei controlli sui cantieri edili del Trentino: il sistema adottato in vista di tale scopo, ovviamente mantenendo il rigoroso controllo degli aspetti riguardanti la riservatezza e la correttezza dei dati trattati, consiste nella condivisione fra Provincia autonoma di Trento e Azienda sanitaria di dati ed informazioni riguardanti i cantieri edili, le ispezioni svolte o programmate, ed un allineamento con il sistema informatico costituente l’Osservatorio della Cassa edile per consentire la produzione di report statistici periodici sull’andamento della vigilanza nei cantieri. L’Osservatorio a sua volta metterà a disposizione delle amministrazioni i dati di cui dispone secondo le regole contenute nel protocollo d’intesa stesso. Si tratta di un atto di accordo generale a cui dovrà poi seguire il lavoro di un organismo tecnico che deciderà con precisione le azioni da porre in essere per dare seguito concreto al principio generale di interscambio di dati."

(cz)


Immagini