Giovedì, 14 Giugno 2018 - 16:08 Comunicato 1475

Cinque appuntamenti animeranno, a partire dal 22 giugno, Il Castello del Buonconsiglio, Castel Thun, Castel Caldes, Castel Beseno e Castel Stenico
Un viaggio «dicastelincastello» nella storia del Trentino

Torna, nella variegata offerta culturale estiva del Trentino, la rassegna “diCASTELinCASTELLO”, curata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con il Servizio Attività Culturali della Provincia Autonoma, il Museo Castello del Buonconsiglio – Monumenti e collezioni provinciali e con le Amministrazioni locali. L’iniziativa si propone ormai da oltre quindici anni la valorizzazione dei castelli - una delle maggiori ricchezze paesaggistiche e culturali della nostra provincia - attraverso un ricco e qualificato calendario di appuntamenti. Il calendario degli eventi previsti nei prossimi mesi estivi è stato illustrato oggi a Trento nell’ambito della piattaforma provinciale di comunicazione “Cultura Informa” dal direttore del Centro S. Chiara, Francesco Nardelli, dalla direttrice del Museo Castello del Buonconsiglio, Laura Dal Prà, e dal consulente artistico Lanfranco Cis, che ha curato la programmazione. Rievocazioni storiche in costume, concerti di musica antica, mostre, ma anche degustazioni di prodotti tipici e laboratori dedicati ai più piccoli, animeranno anche quest’anno cinque castelli del Trentino – Castello del Buonconsiglio, Castel Thun, Castel Caldes, Castel Beseno e Castel Stenico – riportando all’oggi l’atmosfera e la magia di tempi lontani. Sarà un percorso attraverso la storia dal ‘300 al ‘600 che, anche quest’anno, si compone di cinque tappe, da giugno ad agosto.

Si inizia venerdì 22 giugno con il “Trionfo Tridentino” all’interno del Castello del Buonconsiglio di Trento. Una festa nel Magno Palazzo con artisti, danzatori, giullari, musicisti e figuranti in costumi rinascimentali, che rievocheranno i festeggiamenti tenutisi nel 1547 alla corte del cardinale Cristoforo Madruzzo per celebrare la vittoria ottenuta dall’Imperatore Carlo V sui luterani. Sarà un’occasione per apprezzare le sale del Castello, riaperte al pubblico dopo i lavori di ristrutturazione (ingresso gratuito). A conclusione della giornata la festa si trasferirà “oltre le mura” per ospitare la partenza del Corteo Inaugurale delle Feste Vigiliane 2018.

All’interno degli splendidi giardini di Castel Thun, in Valle di Non, sarà invece possibile vivere due giornate – sabato 14 e domenica 15 luglio – all’insegna dell’intrattenimento di corte, con tornei a cavallo, musici e giocolieri. Nel maniero, che fu dimora di una delle più potenti famiglie feudali della regione, sarà possibile riassaporare l’atmosfera seicentesca, spostandosi negli splendidi giardini esterni del castello, dove sarà allestito un accampamento di animatori, pronti a rievocare gli intrattenimenti dell’epoca.

Venerdì 27 e sabato 28 luglio “dicastelincastello” si sposterà nella Val di Sole per far rivivere l’amor cortese trecentesco all’interno del maestoso Castel Caldes, attraverso la musica e la rievocazione della tormentata storia d’amore tra Olinda e Arunte. Due giornate, con ingresso gratuito, nelle quali poter godere di spettacoli con giullari, giocolieri e menestrelli. Nel pomeriggio di venerdì e sabato saranno organizzate visite teatralizzate al Castello. La serata del venerdì sarà infine caratterizzata da un suggestivo spettacolo di danza aerea sulla facciata del castello, proposta da un gruppo di danzatori acrobatici.

Proseguendo il viaggio tra i castelli, sabato 4 e domenica 5 agosto Castel Beseno, il più esteso complesso fortificato del Trentino, riproporrà la vita militare del Cinquecento con tende e soldati, armi, abbigliamento, attrezzature d’epoca e gruppi di rievocazione storica provenienti da tutta Europa. La Piazza Grande tornerà così a vivere, grazie anche a musici e giocolieri.

Infine, Castel Stenico (nelle Valli Giudicarie) farà riassaporare lo spirito del Quattrocento, incentrato sull’arte della caccia e della falconeria. Simbolo del potere dei principi vescovi trentini, il castello rivivrà nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 agosto, nelle quali sarà possibile ammirare le splendide esibizioni dei falconieri, per poi sedersi intorno al fuoco ad ascoltare le storie ispirate all’arte venatoria, accompagnate dalle musiche e dai profumi delle cucine.

Per Castel Thun è previsto un biglietto d’ingresso al costo di 8 euro, con una riduzione a 6 euro. Per quanto riguarda il biglietto d’ingresso a Castel Beseno (solo per la giornata di sabato 4 agosto in quanto la domenica è invece ad ingresso libero) e Castel Stenico, è previsto un costo di 7 euro con una riduzione a 5 euro. Per il pubblico sarà attivo un punto informativo che risponderà al numero verde 800013952, dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 18.00.

(fl)


Immagini