Comunicato 90 Giovedì, 19 Gennaio 2017

Un imponente numero di mezzi sgombraneve e uomini impegnati ad aprire varchi nella neve per portare aiuto
Terremoto e maltempo, 800 soccorritori coordinati dal Trentino

Sono oltre 800 gli uomini, provenienti da varie regioni italiane, della Protezione civile che stanno operando in queste drammatiche ore nel teramano sotto il coordinamento della Protezione civile trentina, un numero consistente che è però destinato a crescere per far fronte all'emergenza creata dal terremoto e dalle forti nevicate. E senza sosta prosegue presso la Sala Piene della PC del Trentino, in permanente collegamento in videoconferenza con il centro operativo della Protezione civile nazionale, dove stamane si è recato anche il presidente del Consiglio, Gentiloni, l'attività organizzativa volta alla mobilitazione, davvero imponente, dei mezzi sgombraneve e di uomini messi a disposizione dalle Regioni.

Fresaneve, pale ed altri mezzi sono prioritariamente impiegati sulla viabilità principale, non solo nella zona del teramano ma anche in altre zone delle Marche dove molte località rimangono ancora isolate, per favorire l'arrivo dei soccorsi . Tra gli interventi coordinati dalla Protezione civile trentina anche l'invio dal Veneto di due elicotteri utilizzati per portare personale del soccorso alpino all'ormai tristemente famoso Hotel Rigopiano a Farindola (Pescara), dove si continua a scavare nella neve in cerca di dispersi. Si sta lavorando nel frattempo anche sulla viabilità secondaria ed è iniziata anche la difficile opera di sgombero della neve, bagnata e pesante, dai tetti degli edifici. L'unica notizia confortante è che ha smesso di nevicare: le previsioni meteo, fanno sapere dalla sala operativa di Trento, indicano cielo nuvoloso fino a domani mattina con un leggero miglioramento nella mattinata di domani.

Complessivamente sono una cinquantina, fino ad ora, gli uomini partiti dal Trentino e che per primi sono arrivati nelle zone colpite del centro Italia, 15 dei quali sono Vigili del Fuoco del Distretto di Fondo, gli altri appartenenti ai Servizi della Provincia autonoma di Trento e che hanno stabilito la propria base a Montorio sul Vomano, punto di concentramento dei soccorsi per l'Abruzzo. (c.z.)

Immagini

(cz)


Potrebbe interessarti

ATTUALITÀ E CRONACA
Martedì, 04 Ottobre 2016

Papa Francesco ad Amatrice

“Condividiamo con i ragazzi e con i genitori la gioia per questo momento nella speranza che il ritorno alla normalità possa essere il più rapido possibile”. Così il presidente della Provincia Ugo Rossi commenta la visita di Papa Francesco oggi ad Amatrice. “Non sono venuto prima per...

Leggi
ATTUALITÀ E CRONACA , PROTEZIONE CIVILE
Domenica, 04 Settembre 2016

Per la scuola di Amatrice altri due moduli in arrivo

Proseguono a ritmo serrato ad Amatrice i lavori della protezione civile e dei tecnici e volontari del Trentino per realizzare in tempo record una scuola provvisoria destinata ad ospitare gli studenti ed assicurare loro lo svolgimento per quanto più possibile "normale" del...

Leggi
PROTEZIONE CIVILE
Venerdì, 11 Dicembre 2015

Trentino Comunità n.50

Il cardinale Bagnasco al Festival della famiglia - Il 30° Rapporto sull’occupazione in Trentino - Celebrata Santa Barbara, patrona dei vigili del Fuoco - I forestali sulle piste in sei aree del territorio provinciale - Al via la stagione dello sci ma attenzione al pericolo di incen

Ascolta
Venerdì, 13 Novembre 2015

Trentino Comunità n.46

Approvata dalla Giunta la manovra di bilancio 2016 - Mai così tanti turisti nell'estate trentina - Finanza locale: un patto per lo sviluppo tra comuni e provincia - Terremoto 2012, firmato l’accordo di collaborazione con il comune di Novi di Modena

Ascolta
Venerdì, 06 Novembre 2015

Trentino Comunità n.45

I 25 anni del “Progettone” - Il quadro dell'offerta scolastica ed educativa provinciale - Terremoto del 2012: un accordo di collaborazione con il comune di Novi di Modena - "Lezioni di storia": ci si sposta a Rovereto

Ascolta