Venerdì, 10 Giugno 2022 - 10:23 Comunicato 1791

Oggi la decisione della Giunta, su proposta dell'assessore Segnana
Servizio residenziale per persone psichiatriche: via alle domande di accreditamento

Sono aperti i termini per l’accreditamento di un nuovo soggetto gestore del servizio residenziale e semi residenziale per persone psichiatriche, in comunità terapeutiche riabilitative a carattere estensivo. Lo ha deciso la Giunta provinciale, su indicazione dell'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana: "L'obiettivo è quello di proseguire senza interruzioni il servizio di residenza psichiatrica rivolto alle persone attualmente ospitate presso Maso Tre Castagni e Maso San Pietro di Pergine Valsugana, stabilendo appunto le direttive per l’accreditamento e i criteri per l’accordo contrattuale di un nuovo soggetto gestore - commenta l'assessore -. Recentemente l'attuale soggetto gestore, ovvero la Fondazione Opera San Camillo, ha comunicato l'intenzione di recedere dalla convenzione con l'Azienda sanitaria per la gestione del servizio".
Giornata nazionale per la salute della mano [ CC0 ]

Il bando prevede che il soggetto che farà richiesta di accreditamento dovrà disporre di strutture rispondenti ai requisiti di cui al Regolamento in materia sanitaria con capacità ricettiva di 30 posti letto residenziali (organizzati in nuclei che non prevedano più di 20 posti ciascuno) e di 4 posti semi residenziali. Le due strutture di Maso Tre Castagni e Maso San Pietro, di proprietà dell'Azienda sanitaria, saranno infatti utilizzate, a partire dal 2023, per altre attività nell’ambito degli interventi previsti a Pergine Valsugana dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).
Il budget annuo onnicomprensivo che sarà riconosciuto nei modi stabiliti dal contratto fra Apss e nuovo soggetto gestore è fissato in euro 1.500.000,00, tenuto conto anche del costo annuo delle figure professionali che dovranno comporre l’équipe multidisciplinare, indicate nello specifico nelle premesse del provvedimento.
Nel caso in cui più soggetti risultassero accreditati, sono stabiliti dei criteri di scelta in base ai quali Apss effettuerà una valutazione comparativa, finalizzata all’individuazione del soggetto con cui stipulare l’accordo contrattuale ; fra questi vi sono: esperienza specifica, capacità di coinvolgimento in una logica di rete territoriale, coinvolgimento di utenti e familiari, volumi di attività.

Info
Le domande vanno presentate entro 60 giorni dalla data del provvedimento, all'Ufficio accreditamento e integrazione socio sanitaria - UMSE Disabilità e Integrazione socio sanitaria tramite posta elettronica certificata all'indirizzo: umse.disabili_integrasociosan@pec.provincia.tn.it su modulo reperibile nel sito istituzionale della Provincia autonoma di Trento.
Per informazioni è possibile contattare l'Ufficio accreditamento e integrazione socio sanitaria ai numeri 0461 492715, 0461 494228.

(at)


Immagini