Martedì, 10 Maggio 2022 - 15:24 Comunicato 1289

Il presidente Fugatti ha incontrato i comandanti del Distretto di Trento: “Grazie per il vostro impegno al servizio della comunità trentina”
Radio tetra e cercapersone, il punto con i vigili del fuoco volontari

Gli ultimi 700 apparecchi radio tetra saranno distribuiti ai Corpi dei vigili del fuoco volontari entro l’estate, completando la dotazione di tutte le realtà del territorio. In autunno verranno inoltre consegnati ad un Distretto pilota di medie dimensioni i primi 200 cercapersone che utilizzano una tecnologia più moderna ed efficace rispetto ai dispositivi attualmente impiegati dai pompieri. Il completamento della fornitura dei cercapersone avverrà entro il 2023, secondo quanto previsto dal cronoprogramma. Lo ha annunciato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, affiancato dal dirigente generale del Dipartimento Protezione civile, foreste e fauna Raffaele De Col, nel corso dell’incontro al cinema di Mattarello con i comandanti dei 41 Corpi dei vigili del fuoco volontari del Distretto di Trento (comprende anche le valli di Cembra, Laghi, Vigolana e Lavarone, i sobborghi cittadini eccetto la città, dove operano solo i permanenti, che comunque garantiscono il loro prezioso supporto su tutto il territorio). All’appuntamento sono intervenuti anche il presidente della Federazione, Giancarlo Pederiva, i vicepresidenti Daniele Postal e Luigi Maturi e l’ispettore distrettuale Giacomo De Sero. “Nel corso degli interventi sul territorio, le comunicazioni di servizio tra vigili del fuoco volontari sono fondamentali ai fini dell’organizzazione e dell’efficacia delle operazioni” ha osservato il presidente Fugatti, che ha parlato del percorso promosso dall’Amministrazione provinciale per l’adozione delle radio che utilizzano la rete tetra e per il superamento delle difficoltà legate alla copertura della rete, in particolare nella galleria di Martignano e nella zona di Cadine. Dopo i primi test tecnici - è stato detto - ogni Distretto sarà dotato di un proprio transponder che trova impiego proprio nelle situazioni in cui la copertura è fortemente limitata.
Incontro tra il presidente Fugatti e i comandanti dei 41 Corpi dei Vigili del Fuoco appartenenti al Distretto di Trento [ Archivio Ufficio Stampa PAT]

L’incontro di Mattarello si aggiunge a quelli già svolti con altre Unioni distrettuali, con l’obiettivo di confrontarsi sulla situazione e sui temi di attualità per il settore e per i singoli Corpi. Un appuntamento importante per fare il punto sulle diverse questioni che riguardano l’attività dei vigili del fuoco volontari: formazione degli operatori, con proposte puntuali affinché sia sempre più aderente alle esigenze dei Corpi; patenti di servizio; appalti diretti per l’acquisto dei mezzi consentiti da una norma provinciale ad hoc; visite mediche; allertamenti per i servizi tecnici e responsabilità di comandanti e graduati.
“Grazie per il vostro impegno quotidiano e per le competenze che mettete al servizio della comunità trentina” sono state le parole del presidente Fugatti. Nell’ultima settimana – ha ricordato a tal proposito il dirigente generale De Col – attraverso l’impiego del defibrillatore i volontari hanno consentito di salvare la vita a 5 persone. Il presidente Fugatti ha anche parlato della grande disponibilità garantita dai volontari per garantire la sicurezza e gestire i flussi delle decine di migliaia di persone che raggiungeranno Trento in occasione del doppio concerto di Vasco Rossi il 19 e 20 maggio (la prima data dedicata agli iscritti al fanclub del rocker).

(ab)


Immagini