Mercoledì, 06 Giugno 2018 - 14:24 Comunicato 1409

L’opera, frutto dell’intesa tra Provincia, Trentino Sviluppo e Comune di Lavis, costerà circa 700 mila euro e sarà pronta per febbraio 2019
Parcheggi per i Tir, spazi verdi e punto ristoro: via ai lavori per il nuovo centro servizi per l’autotrasporto a Lavis

Il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Alessandro Olivi, il consigliere delegato di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e il sindaco del Comune di Lavis Andrea Brugnara hanno dato ufficialmente il via oggi ai lavori per la realizzazione di una nuova area di servizio a disposizione degli autotrasportatori in transito nella zona industriale di Lavis. Il nuovo parcheggio, che sorgerà su un terreno di circa 4 mila metri quadrati di proprietà di Trentino Sviluppo, potrà ospitare fino a 14 mezzi per il trasporto pesante e oltre 13 automobili e sarà dotato di spazi verdi e di un fabbricato in legno adibito a zona docce e punto ristoro, per un investimento complessivo di circa 700 mila euro. Si verrà così incontro ad una richiesta avanzata dalle numerose imprese insediate nella zona produttiva a nord di Trento, con la creazione di un centro sosta e servizi a loro disposizione, risolvendo al contempo i problemi legati al protrarsi delle soste dei camion nel centro abitato. L'assessore allo sviluppo economico Alessandro Olivi: "La qualità di una comunità economica dipende anche dai servizi, con questi interventi si riscrive il patto tra le città e le loro zone produttive, nel segno di politiche industriali, anche innovative, che rispettano maggiormente i luoghi del lavoro rendendoli più vivibili, belli e attrattivi per le imprese nazionali ed estere".

Soddisfazione per l'intervento è stata espressa anche dal sindaco di Lavis: "Era da molti anni che il Comune non investiva nella zona industriale, finalmente i camionisti avranno un'area ristoro, con poche risorse si è dato vita ad un'opera che sarà un bel biglietto da visita per la seconda area industriale del Trentino".  In occasione della consegna dei lavori, Andrea Brugnara ha ricordato anche gli altri interventi, alcuni già realizzati ed altri in progetto, che riguardano la zona industriale di Lavis: opere viarie, illuminazione pubblica, piste ciclabili, collegamenti di trasporto pubblico, recupero di tutti i relitti stradali. 

Alla firma del protocollo, avvenuta lo scorso mese di ottobre, segue quindi l’avvio vero e proprio del cantiere con lavori affidati alla ditta D.F. Costruzioni di Lavis, rappresentata oggi dal titolare Giorgio Dolzani, mentre direttore dei lavori sarà l’ingegner Romedio Bonomi.

Il progetto prevede la realizzazione di un ampio piazzale asfaltato con una superficie di circa 3.300 metri quadrati, in grado di consentire il parcheggio a 14 mezzi pesanti, con piazzole comodamente accessibili e ampie corsie di manovra. Ai posti camion si aggiungono 13 posti auto a servizio del locale bar/ristoro, di cui 1 riservato ai disabili.

Dal punto di vista impiantistico, il piazzale sarà dotato di impianto di illuminazione con una torre faro posta al centro e lampioni perimetrali. Viene inoltre qualificato dalla presenza di una rete di raccolta e smaltimento delle acque piovane, dal controllo automatico dei cancelli di ingresso nonché dalla predisposizione di un sistema di videosorveglianza.

La struttura di servizio agli autisti e agli utenti della zona industriale ospiterà gli spogliatoi dotati di docce, un’area relax accessibile agli autisti anche fuori orario nonché un’area con distributori automatici e servizio lavanderia self service.

Nella parte nord della struttura verrà realizzato un ristoro/bar, dotato di un’ampia area esterna pavimentata e pergolata. Il servizio ristoro avrà un proprio servizio igienico indipendente, accessibile anche alle persone diversamente abili.

Da un punto di vista tecnologico l’edificio verrà realizzato con sistema di prefabbricazione leggera in legno (pannelli tipo Cross-Lam) allo scopo di garantire una grande velocità e facilità di montaggio ma anche elevate prestazioni dal punto di vista termico.

I lavori, del valore complessivo di circa 700 mila euro, verranno ultimati dalla ditta esecutrice entro 240 giorni, ovvero entro il 1° febbraio 2019.

Trentino Sviluppo concederà quindi il parcheggio in uso al Comune che si impegna ad allestire le aree verdi e la segnaletica orizzontale e verticale. Sempre il Comune individuerà, tramite apposita procedura, l’operatore economico a cui affidare il servizio di gestione e custodia dell’area e del punto ristoro.

(cz)


Immagini