Comunicato 757 Domenica, 15 Aprile 2018 - 19:01

"Non rinunciamo a contrastare la deriva dell'informazione"
Paolo Pagliaro a EDUCA

È possibile dare una svolta all’informazione così come si presenta ai giorni nostri, priva di una visione d’insieme, infarcita di fake news e guidata dal sensazionalismo? Andare, insomma, punto e a capo di una deriva che viene amplificata dalla rete Internet e dai social network, ritrovando la responsabilità e il valore dei contenuti che un giornalismo di qualità è chiamato a perseguire? Questioni complesse approfondite da Paolo Pagliaro che ha dialogato con Giampaolo Pedrotti nel seguitissimo incontro di oggi pomeriggio nell’Aula Magna del Palazzo Istruzione dal titolo “Punto. Il declino dell’informazione”.

Autore del programma televisivo Otto e Mezzo, già vicedirettore dell’Espresso, redattore capo de La Repubblica e per alcuni anni direttore dell’Adige, Paolo Pagliaro ha auspicato oggi a EDUCA che si dica basta a un certo tipo di informazione alimentata da cattive abitudini – in realtà disinformazione - che porta persino a decisioni sbagliate rilevanti nella vita di tutti. Disporre di informazioni corrette è un principio morale e una questione che affonda le sue radici nel passato e arriva fino a noi in forme diverse: le fake news sono una pratica antica che viene oggi amplificata dalla rete e dai social, moltiplicando la voce sia di chi costruisce menzogne, sia di chi le riceve. Considerando il numero di coloro che hanno accesso a questo tipo di informazione, il fenomeno assume proporzioni significative anche a livello locale: il giornalista Giampaolo Pedrotti, capo Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento, ha ricordato che il Trentino non si discosta dai dati nazionali diffusi dal Censis, come dimostra uno studio elaborato dal Corecom di SWG, secondo il quale l’87% dei trentini utilizza Whatsapp e il 64% Facebook. Nel contesto di questa pervasività dell’informazione adulterata è facile aspirare a diventare protagonisti della diffusione di notizie senza la mediazione dei professionisti. Fare informazione oggi, con la libertà e facilità di produrla di cui tutti disponiamo, espone al rischio della mancanza di attendibilità e della frammentarietà. In sostanza della mancanza di una visione d’insieme.
Pagliaro, che non ha risparmiato toni autocritici nei confronti dei giornalisti, ha anche ricordato che sensazionalismo e politicismo sono all’origine della scarsa credibilità dell’informazione in Italia. Per non parlare poi dell’apparente libertà che offre Internet, dove invece prevalgono logiche commerciali, per cui l’utente è più che altro un consumatore. Oggi la pubblicità è affidata a degli algoritmi, che premiano chi riceve più click, ma sarebbe necessaria, secondo Pagliaro, un’assunzione di responsabilità anche giuridica di ciò che viene pubblicato dai pochi grandi gestori della rete. Rete alla quale dovremmo dare la dimensione che le compete e offrire soprattutto ai giovani gli strumenti critici che consentano un’autentica autonomia di pensiero. E dovremmo farlo in particolare attraverso la scuola e la collaborazione dei genitori.

L'intervista a Paolo Pagliaro:

Immagini

(sil.me)


Potrebbe interessarti

ECONOMIA , LAVORO
Lunedì, 23 Aprile 2018

Marconi alla Meccatronica: dove il futuro si progetta assieme

“Ragazzi, ora tocca voi”. Questo semplice invito, rivolto dal governatore Ugo Rossi agli studenti dell’istituto Marconi di Rovereto, riassume molto bene il senso dell’operazione suggellata questa mattina dalla cerimonia di inaugurazione della nuova sede dell’alta formazione...

Leggi
FAMIGLIA , TRENTINO EVENTI
Lunedì, 23 Aprile 2018

Domani la 9° Convention dei Comuni “amici della famiglia”

83 amministrazioni comunali in Trentino hanno detto “sì” alla certificazione “Family in Trentino” dimostrando sensibilità e attenzione alle necessità e istanze delle famiglie e attivando sui loro territori politiche di benessere familiare. La Convention sarà ospitata quest’anno...

Leggi
SCUOLA
Venerdì, 20 Aprile 2018

L’Istituto Comprensivo Trento 1 vince il premio “inventiamo una banconota”

Sono due classi IV della primaria dell’Istituto Comprensivo Trento 1 ad essersi aggiudicate il premio di 1.000 euro, messo in palio dalla Banca d’Italia, nell’ambito del concorso “Inventiamo una banconota”, promosso da Banca d'Italia e Ministero dell'Istruzione dell'Università e...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Paletta, A. (2015). Conclusions of the “Leadership for Learning” project in the Autonomous Province of Trento:what we have learned and education po...

Estratto – L’articolo conclusivo dello special issue da una serie di indicazioni operative derivanti dagli esiti della ricerca sulla Leadership per l’Apprendimento realizzata nelle scuole della Provincia di Trento. Vengono presentate le  possibili ricadute a livello dello...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C. (2015). Learning more about leadership that makes a difference: lessons learned in the field. (pp. 213-226)

Estratto – Questo articolo esplora l’importanza di una leadership che è autentica per natura. In un contesto determinato da obiettivi fissati, per la fretta di ottenere particolari risultati, spesso c’è solo un focus sulla performatività risultante in un contesto in cui...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C., Paletta, A. & Alimehmeti, G. (2015). Observation of head teachers in the field: administrative, management and leadership issues. (pp....

Estratto – Questo articolo presenta il metodo basato sull’osservazione partecipativa quale dispositivo di ricerca utile a migliorare la nostra comprensione del lavoro dei dirigenti scolastici. L’applicazione di questo metodo ha fornito un ritratto realistico di come un gruppo di...

Leggi
Giovedì, 07 Settembre 2017

Trentino Comunità n.34

Assegno unico provinciale: si parte dal 1 gennaio 2018 - Giornata dell'Autonomia: in Sala Depero la cerimonia ufficiale - Bisogni educativi speciali: in arrivo ulteriori risorse - "Fisicittà": Trento si prepara all'incontro con la fisica

Ascolta
Emigrazione , Famiglia
Mercoledì, 28 Giugno 2017

Trentino Comunità n.24

Festa provinciale dell'Emigrazione dal 6 al 9 luglio - Progettone: 350 posti di lavoro in più nel 2017 - Due corsi di alta formazione professionale post diploma - Contributi della Provincia per la formazione post-diploma

Ascolta
Venerdì, 23 Giugno 2017

Trentino Comunità n.23

In arrivo l'assegno unico provinciale: un nuovo welfare di comunità - Agenzia del Lavoro: aperte le iscrizioni ai gruppi di sostegno attivo alla ricollocazione - Da sabato 24 giugno entrano in vigore gli orari estivi del servizio extraurbano e della Trento-Malè - Scuola dell'infanzia: sono...

Ascolta