Martedì, 25 Giugno 2019 - 11:42 Comunicato 1531

Insediato il nuovo Consiglio di Amministrazione di Hub Innovazione Trentino, con la presidenza di Paolo Girardi

Nuovo corso di HIT nel trasferimento tecnologico avanzato per il territorio trentino

Paolo Girardi, nuovo Presidente di HIT-Hub Innovazione Trentino, ha aperto recentemente i lavori del nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione, eletto con lui all’unanimità lo scorso 14 giugno dall’Assemblea dei Soci di HIT, a dimostrazione della piena convergenza sulla figura del nuovo Presidente e dei consiglieri incaricati di gestire nel prossimo triennio l’ente dedicato al trasferimento tecnologico avanzato per il territorio trentino.

La riunione di avvio del nuovo corso di HIT ha visto la partecipazione dei rappresentanti di tutti i soci, a sottolineare il comune interesse e la volontà condivisa di intraprendere con grande determinazione il percorso di crescita della Fondazione. Tra le varie delibere adottate, anche quella votata all’unanimità sull’attribuzione di poteri operativi al Presidente.

Partecipanti al tavolo dei lavori Mauro Casotto, confermato Vice Presidente di HIT (espressione del socio Trentino Sviluppo), insieme a Flavio Deflorian (Università di Trento) e Andrea Simoni (Fondazione Bruno Kessler). Alla sua prima presenza in veste di Consigliere, Andrea Segré, indicato per la carica dalla Fondazione Edmund Mach.

Apprezzata anche la breve visita dell’Assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca e Lavoro della Provincia autonoma di Trento Achille Spinelli, che ha salutato l’insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione sottolineando come “HIT ora riprende il proprio percorso di trasferimento tecnologico con l’obiettivo di coinvolgere maggiormente il mondo delle imprese trentine e non, percorso che ha ottenuto la piena condivisione di tutti i soci”.

Anche il neo-presidente Paolo Girardi ha rinnovato il proprio ringraziamento ai Soci della fiducia accordatagli nella recente nomina, ribadendo anche ai rappresentanti degli Enti scientifici e di innovazione territoriale che compongono il Consiglio di Amministrazione, come “le attività di trasferimento tecnologico avanzato che HIT conduce assieme ai suoi soci sono di primaria importanza per la valorizzazione del patrimonio di competenze innovative che da anni contraddistingue il nostro territorio e che, quando tradotte in opportunità di business, possono divenire uno dei motori di crescita e di sviluppo dell’economia trentina”.

(bg)