Sabato, 04 Giugno 2022 - 20:32 Comunicato 1688

Inaugurata la caserma dei Vigili del fuoco di Condino con il vicepresidente Tonina e gli assessori Gottardi e Failoni

Taglio del nastro stamattina per la nuova caserma dei Vigili del fuoco di Condino, alla presenza del vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina e degli assessori provinciali allo sport e turismo Roberto Failoni, agli enti locali Mattia Gottardi oltre al Presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder. Alla cerimonia anche il Sindaco di Borgo Chiese Giorgio Butterini, orgoglioso di inaugurare una caserma costruita proprio con i pompieri - e non solo per loro - visto l'importante coinvolgimento del Corpo, nell'ideazione della caserma stessa.

Tonina ha confermato l’impegno della Provincia per iniziative come questa e ha sottolineato anche l'importanza della presenza di un corpo di giovani allievi Vigili del fuoco per il ricambio generazionale, ma anche l'importanza degli stessi Vigili, all'interno della protezione civile, per far fronte sempre più spesso alle diverse necessità delle nostre comunità. “Oggi sempre di più è necessario garantire ai Vigili del fuoco una formazione adeguata per un lavoro in sicurezza” ha concluso Tonina.

La cerimonia, allietata dalla banda di Condino, si è svolta con una grande partecipazione della comunità, alla presenza di molti comandanti di altri corpi della valle e a tutti i sindaci del Chiese. L’evento ha preso inizio con la marcia dei pompieri - guidati dal comandante Roberto Pizzini, dall’ispettore Andrea Bagattini, dal Presidente provinciale Giancarlo Pederiva e dal suo vice Luigi Maturi - verso la nuova caserma, a seguire la benedizione dei locali da parte di don Luigi Mezzi e il saluto delle autorità.

I lavori per la realizzazione della nuova caserma di Condino erano stati finanziati nel 2014 dall’allora assessore Tiziano Mellarini e preventivati per un ammontare di 1.900.000 euro e la Cassa provinciale antincendi aveva destinato il 75% della spesa, per circa 1.153.500 euro di finanziamento. Tuttavia, grazie ad economie di spesa, il finanziamento finale della Provincia è stato di circa 1.080.000 euro.

(sil.me)


Immagini