Comunicato 1035 Giovedì, 04 Maggio 2017 - 16:55

60 studenti in visita ai luoghi del sisma del Centro Italia
Gli studenti trentini nelle zone terremotate per progettare il futuro

Un'esperienza indimenticabile quella della 5 A CAT dell'Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Fontana di Rovereto che, con tre docenti e con alcuni compagni degli istituti Guetti di Tione, Floriani di Riva e Rosa Bianca di Cavalese, ha visitato i paesi del centro Italia colpiti dal sisma dell’agosto scorso. Il viaggio ha avuto lo scopo di osservare da vicino i danni causati dal terremonto e l’esperienza maturata servirà alle classi per impostare la progettazione di un progetto per la realizzazione di un prototipo abitativo e di uno di culto.

Tre giorni intensi quelli vissuti da 60 studenti delle scuole superiori trentine, dal 18 al 21 aprile, per visionare la situazione attuale e per pensare a potenziali progetti di ricostruzione, in un contesto di devastazione e precarietà a seguito del sisma che ha colpito il centro Italia in agosto. Le condizioni climatiche hanno reso difficile l'esperienza tra pioggia, neve e vento, tant'è che dopo la prima notte nelle tende montate dalla protezione civile alcuni alunni sono stati dirottati verso il ricovero più confortevole di casa Gioiosa di Montemonaco.
Partiti con curiosità e voglia di conoscere, i ragazzi e i loro accompagnatori sono stati poi colti da tanta tristezza nel vedere i paesi distrutti e le immagini spettrali di Arquata, prima tappa del tour, dove hanno assistito alla divisione delle macerie e alla formazione delle platee di cemento per la costruzione di moduli SAE (soluzioni abitative di emergenza).
Il secondo giorno, il pullman ha dovuto effettuare una lunga deviazione per arrivare a Norcia, perché la strada per Amatrice era interrotta. Ad Amatrice i ragazzi hanno visto la cattedrale ingabbiata e hanno potuto assistere al tentativo di recupero di una chiesa in un paese che cerca di ripartire con soli tre negozi aperti, in mezzo a tanta desolazione.  
Il terzo giorno sono arrivati a Castellucio di Norcia, scendendo a piedi dal passo della Forca, nei pressi  del monte Vettore, epicentro del sisma, dove era visibile la spaccatura creata dal fortissimo movimento tellurico. La strada era spostata di un metro, le case tagliate a metà. Si potevano scorgere i segni della vita quotidiana precedente: tavolini in bilico, armadi spalancati da dove pendeva qualche camicia al vento. L'emozione era alta.
Ogni serata, attività di briefing, revisione delle immagini, riflessioni e condivisioni su come poter fornire il proprio contributo. Si è trattato di un’esperienza molto importante che ha contribuito alla crescita dei partecipanti che hanno potuto dialogare con vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile, alpini, militari e con la gente del luogo. Ora inizia la parte più operativa, in cui i ragazzi elaboreranno le loro idee per realizzare il progetto di due edifici: uno per il culto e uno per l’allevamento. Ciò che resta in questo momento è l’emozione forte per un’esperienza unica e indimenticabile che certamente ha segnato gli animi di tutti.

 

Immagini

(c.ze.)


Potrebbe interessarti

SCUOLA
Giovedì, 18 Gennaio 2018

Scuole dell'infanzia: dal 1° al 9 febbraio le iscrizioni anche on line. Attenzione agli obblighi vaccinali.

La Giunta provinciale ha approvato i tempi e le modalità di iscrizione alla scuola dell'infanzia per l'anno scolastico 2018/2019. Le iscrizioni saranno aperte da giovedì 1° febbraio 2018 a venerdì 9 febbraio 2018. Hanno diritto all'iscrizione i bambini residenti o domiciliati in...

Leggi
CULTURA , GIOVANI
Mercoledì, 17 Gennaio 2018

"Don Milani e il Trentino" il nuovo documentario di History Lab

A don Milani, a 50 anni dalla morte, History Lab dedica uno speciale con immagini inedite e interviste. “Lettera a una professoressa”, definito da Pier Paolo Pasolini “il più bel libro mai letto”, ha costituito un atto d’accusa nei confronti della scuola tradizionale: “Un...

Leggi
ATTUALITÀ E CRONACA , SCUOLA
Martedì, 09 Gennaio 2018

Tecnico superiore delle bevande, al via la prima edizione del corso

Saranno futuri mastri distillatori, esperti birrai, produttori di succhi di frutta, sidro e altre bevande, i venti ragazzi che oggi, alla Fondazione Edmund Mach, hanno iniziato il percorso formativo di alta formazione professionale che li porterà ad ottenere fra due anni il diploma di...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Paletta, A. (2015). Conclusions of the “Leadership for Learning” project in the Autonomous Province of Trento:what we have learned and education po...

Estratto – L’articolo conclusivo dello special issue da una serie di indicazioni operative derivanti dagli esiti della ricerca sulla Leadership per l’Apprendimento realizzata nelle scuole della Provincia di Trento. Vengono presentate le  possibili ricadute a livello dello...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C. (2015). Learning more about leadership that makes a difference: lessons learned in the field. (pp. 213-226)

Estratto – Questo articolo esplora l’importanza di una leadership che è autentica per natura. In un contesto determinato da obiettivi fissati, per la fretta di ottenere particolari risultati, spesso c’è solo un focus sulla performatività risultante in un contesto in cui...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C., Paletta, A. & Alimehmeti, G. (2015). Observation of head teachers in the field: administrative, management and leadership issues. (pp....

Estratto – Questo articolo presenta il metodo basato sull’osservazione partecipativa quale dispositivo di ricerca utile a migliorare la nostra comprensione del lavoro dei dirigenti scolastici. L’applicazione di questo metodo ha fornito un ritratto realistico di come un gruppo di...

Leggi
Emigrazione , Famiglia
Mercoledì, 28 Giugno 2017

Trentino Comunità n.24

Festa provinciale dell'Emigrazione dal 6 al 9 luglio - Progettone: 350 posti di lavoro in più nel 2017 - Due corsi di alta formazione professionale post diploma - Contributi della Provincia per la formazione post-diploma

Ascolta
Venerdì, 23 Giugno 2017

Trentino Comunità n.23

In arrivo l'assegno unico provinciale: un nuovo welfare di comunità - Agenzia del Lavoro: aperte le iscrizioni ai gruppi di sostegno attivo alla ricollocazione - Da sabato 24 giugno entrano in vigore gli orari estivi del servizio extraurbano e della Trento-Malè - Scuola dell'infanzia: sono...

Ascolta
Scuola
Giovedì, 28 Luglio 2016

Trentino Comunità n.31

La ferrovia Trento- Malè arriva a Mezzana: inaugurati il prolungamento e la stazione - Banda ultralarga: sottoscritto l'accordo di programma tra Provincia e Ministero dello sviluppo economico - Nuova imprenditorialità in Trentino c’è voglia di mettersi in proprio - Abbonamenti al...

Ascolta