Lunedì, 09 Luglio 2018 - 12:04 Comunicato 1680

Le ultime due puntate di “Le vite degli altri”
Fausto Tinelli e Gemma de Gresti Guerrieri Gonzaga su History Lab

Si chiude sabato 14 luglio la trasmissione televisiva “Le vite degli altri” con due personaggi d’eccezione: Fausto Tinelli, studente a Milano, vittima degli anni di piombo, e Gemma de Gresti, la madrina dei prigionieri trentini in Russia durante la prima guerra mondiale, il cui contributo per il loro ritorno in Italia fu fondamentale. Saranno loro i protagonisti delle puntate di mercoledì 11 luglio e di sabato 14 luglio in onda su History Lab alle 20.30 e in replica alle 22.00. In streaming su hl.museostorico.it

Chi ha ucciso Fausto Tinelli? Aveva 19 anni, era uno studente. Con l’inseparabile amico Lorenzo Iannucci, detto Iaio, stessa età, stavano percorrendo via Mancinelli, a Milano, vicino al Centro Leoncavallo, sede dei gruppi sociali, dove loro si recavano spesso. Mancava poco alle 20, quella sera del 18 marzo 1978. Si stavano avvicinando alla casa di Fausto, dove la mamma Danila li aspettava per la cena. Non ci arriveranno mai. Vennero uccisi con otto colpi di pistola. Iaio morì subito, Fausto poco dopo all’ospedale. Mercoledì 11 luglio alle 20.30 scopriremo alcuni risvolti di questa vicenda sul canale 602 del digitale e in streaming su hl.museostorico.it.

La marchesa Gemma de Gresti Guerrieri Gonzaga organizzò il rimpatrio dei nostri soldati prigionieri in Russia nella prima guerra mondiale. Fervente patriota italiana, iniziò a collaborare con la Croce Rossa Italiana ed istituì un ospedale da campo presso la tenuta di San Leonardo a Borghetto di Avio. In questo contesto nacque l’idea di cercare di far rimpatriare i soldati italiani dal fronte russo. Si stabilì, quindi, a Torino per favorire questa sua attività. L'appuntamento con questa ultima “Vita degli altri” su History Lab è sabato 14 luglio sempre alle 20.30 e in replica alle 22.

(fr)


Immagini