Martedì, 29 Gennaio 2019 - 22:10 Comunicato 155

A febbraio tornano gli aperitivi d' arte
Facce da museo al Buonconsiglio

Tornano in febbraio le domeniche con gli appuntamenti “comodaMENTE inMUSEO” con arte, musica e aperitivi. Dal 3 febbraio al via gli approfondimenti sull’ opera inedita di Andrea Riccio, sulla Madonna in blu e sulla tela ritrovata di Francesco Hayez. Ingresso su prenotazione.

Domenica 3, 10 e 17 febbraio alle ore 11 tornano al Castello del Buonconsiglio i tanti apprezzati aperitivi d’arte con l’ iniziativa  “comodaMENTEinMUSEO’. Tre volti, tre epoche, tre storici dell’arte e tre interventi musicali  del Conservatorio “F. Bonporti” accompagneranno un pubblico curioso e appassionato in un percorso a ritroso nel tempo, offrendo chiavi di lettura e interpretazioni, condividendo percorsi di ricerca e conoscenze, rispondendo a quesiti e osservazioni, per poter apprezzare le tre opere, eccezionalmente esposte fino al 24 febbraio. A fine percorso in un clima rilassato e piacevole sarà proposto uno stuzzicante aperitivo presso la Caffetteria del museo ‘Il Barone del Castello’  con un calice di spumate Rotari. Domenica 3 febbraio ad ore 11.00 la curatrice della mostra dedicata ad Hayez,  Emanuela Rollandini proporrà l’incontro  La Mater amabilis con l’intervento di  Sebastian Cañas al clarinetto. “Delicata, affettuosa, celestiale” è la Madonna dipinta da Francesco Hayez, indiscusso protagonista della pittura romantica in Italia, nel Riposo durante la fuga in Egitto, capolavoro recentemente ritrovato.  Domenica 10 febbraio ad ore 11.00 Luca Siracusano  parlerà del San Sebastiano del Riccio con l’ intervento musicale di Carolina Talamo al violoncello. L’ intenso e  allo stesso tempo sofferente ed eroico santo plasmato nell’argilla è piena espressione del Rinascimento padano, opera del celebre scultore di origine trentina, Andrea Riccio.  Infine domenica 17 febbraio ad ore 11.00 la direttrice Laura dal Prà con l’  intervento diGiulia Leccese e Anna Zeni al flauto parlerà della  Madonna in blu maestosa ed enigmatica scultura in pietra , appena pervasa da una delicata vena di tenerezza, la Madonna della rosa è una rarissima opera in pietra del Trecento, restituita dal restauro alle sue originali cromie.   info e prenotazioni Servizi educativi del museo 0461 492811 lun>ven 9>13 Tariffa: 6,00 euro a persona comprensiva di aperitivo

(ca)


Immagini