Comunicato 1447 Lunedì, 11 Giugno 2018 - 17:07

L’ammissione riguarda 5.766 studenti
Esame di stato del primo ciclo: da domani il via alle prove scritte

Da domani - martedì 12 giugno - prenderanno avvio le prove scritte d’esame per gli studenti iscritti alle classi terze della scuola secondaria di primo grado, che in Trentino sono 5.766. L’esame di Stato è finalizzato a verificare le conoscenze, le abilità e le competenze acquisite dall’alunno al termine del primo ciclo di istruzione. Il superamento dell’esame costituisce titolo di accesso al secondo ciclo di istruzione e formazione. Tre le novità significative introdotte quest’anno: la figura del Presidente interno rappresentato dal dirigente scolastico, la presenza del docente di religione in commissione d’esame e la semplificazione della struttura dell’esame stesso che da quest’anno non comprende più le prove INVALSI, già affrontate nel mese di aprile.

Novità

Una rilevante innovazione riguarda l’introduzione della figura del Presidente interno, rappresentato dal Dirigente scolastico dell’istituzione scolastica a carattere statale e dal docente che esercita funzioni di coordinamento delle attività educative e didattiche per il rispettivo grado scolastico per gli istituti scolastici paritari.

Altra importante novità riguarda la prova nazionale INVALSI che è stata esclusa dalle prove d’esame semplificando la struttura stessa dell’esame. Le prove INVALSI, rinnovate nei contenuti, nei modi e nei tempi di somministrazione, al computer e on line, si sono svolte nel mese di aprile e per la prima volta certificano, oltre alle competenze in italiano e in matematica, anche le competenze in inglese. Lo svolgimento di tale prove rappresenta comunque requisito di ammissione all’esame ma non concorre alla determinazione del voto d’esame finale.

Ulteriore novità riguarda la composizione delle commissioni d’esame che, a partire dal corrente anno scolastico, includono anche il docente di religione cattolica e quello di attività alternative alla religione cattolica.

 Requisiti per l’ammissione

Per poter sostenere l’esame gli studenti devono essere ammessi con deliberazione del Consiglio di classe, nel rispetto dei seguenti requisiti:

 aver frequentato almeno tre quarti del monte ore annuale;

  • avere partecipato alle prove INVALSI di italiano, matematica e inglese;
  • avere conseguito una valutazione complessivamente sufficiente al termine dell’anno scolastico (classe terza).

In Provincia di Trento il sistema di valutazione prevede l’attribuzione di giudizi dal non sufficiente a ottimo. Per garantire il necessario raccordo con la valutazione degli apprendimenti disciplinata dalla normativa statale la commissione converte il giudizio finale in voto numerico espresso in decimi.

 Durata

L’esame si svolge qualche giorno dopo il termine delle lezioni: in questi giorni si stanno svolgendo le riunioni di insediamento delle commissioni d’esame di tutti gli istituti comprensivi del primo ciclo (50 istituti comprensivi a carattere statale e 8 scuole paritarie) composte da tutti i docenti interni delle classi terze: da martedì 12 giugno prenderanno avvio le prove scritte d’esame cui seguiranno i colloqui. Tutte le operazioni d’esame devono concludersi entro il 30 giugno. Per i candidati che non riescono a sostenere tali esami per motivi di salute o altre gravi cause giustificate sono previste delle “sessioni suppletive”.

 Come si svolge l’esame

L’esame nella composizione delle prove segue quanto previsto dalla normativa statale e nello specifico di quella provinciale per le verifiche di lingua straniera. (La prima lingua scritta a scelta dello studente e la seconda oggetto di valutazione durante il colloquio orale)

Le prove d’esame sono quattro (tre prove scritte e il colloquio):

  • la prova scritta relativa alle competenze di italiano
  • la prova scritta relativa alle competenze logico-matematiche
  • la prova scritta relativa alle competenze nella lingua straniera
  • il colloquio.

 Le prove scritte devono svolgersi in giorni diversi e la loro durata è definita dalla Commissione esaminatrice di ciascuna scuola, per una durata massima di 4 ore.

Per tutte le prove scritte sono state riviste le tipologie delle prove introducendo anche prove strutturate in più parti riferibili alle tipologie previste dalla normativa statale di riferimento.

Immagini

(c.ze.)


Potrebbe interessarti

ATTUALITÀ E CRONACA , SCUOLA
Lunedì, 18 Giugno 2018

Esami di maturità ai nastri di partenza: 3.855 gli studenti trentini

Sono iniziate formalmente oggi, con le riunioni preliminari delle commissioni d'esame, le procedure degli esami di maturità che riguardano i 3.855 studenti trentini ammessi, frequentanti i corsi diurni e serali delle scuole della provincia. Mercoledì 20 giugno cominceranno le prove vere...

Leggi
ATTUALITÀ E CRONACA , AUTONOMIA E MINORANZE
Venerdì, 15 Giugno 2018

Diritto allo studio, il finanziamento provinciale sfiora i 10 milioni di euro

Nel 2018 il sistema scolastico trentino potrà contare su 9,85 milioni di euro di finanziamenti a salvaguardia del diritto allo studio: il finanziamento è superiore di 1 milione di euro rispetto a quello concesso nel 2017. La Giunta provinciale ha approvato stamani la delibera a firma...

Leggi
SCUOLA
Venerdì, 15 Giugno 2018

Scuola dell’infanzia: stabilizzazione del precariato e offerta scolastica diffusa i punti di forza del programma 2018-2019

“Il Programma della scuola dell’infanzia 2018-2019 pone tutte le condizioni per perseguire il nostro obiettivo primario di garanzia della massima qualità del servizio scolastico” ha sottolineato il governatore Rossi in occasione dell’approvazione del programma annuale da parte della...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Paletta, A. (2015). Conclusions of the “Leadership for Learning” project in the Autonomous Province of Trento:what we have learned and education po...

Estratto – L’articolo conclusivo dello special issue da una serie di indicazioni operative derivanti dagli esiti della ricerca sulla Leadership per l’Apprendimento realizzata nelle scuole della Provincia di Trento. Vengono presentate le  possibili ricadute a livello dello...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C. (2015). Learning more about leadership that makes a difference: lessons learned in the field. (pp. 213-226)

Estratto – Questo articolo esplora l’importanza di una leadership che è autentica per natura. In un contesto determinato da obiettivi fissati, per la fretta di ottenere particolari risultati, spesso c’è solo un focus sulla performatività risultante in un contesto in cui...

Leggi
Mercoledì, 09 Dicembre 2015

Bezzina, C., Paletta, A. & Alimehmeti, G. (2015). Observation of head teachers in the field: administrative, management and leadership issues. (pp....

Estratto – Questo articolo presenta il metodo basato sull’osservazione partecipativa quale dispositivo di ricerca utile a migliorare la nostra comprensione del lavoro dei dirigenti scolastici. L’applicazione di questo metodo ha fornito un ritratto realistico di come un gruppo di...

Leggi
Emigrazione , Famiglia
Mercoledì, 28 Giugno 2017

Trentino Comunità n.24

Festa provinciale dell'Emigrazione dal 6 al 9 luglio - Progettone: 350 posti di lavoro in più nel 2017 - Due corsi di alta formazione professionale post diploma - Contributi della Provincia per la formazione post-diploma

Ascolta
Venerdì, 23 Giugno 2017

Trentino Comunità n.23

In arrivo l'assegno unico provinciale: un nuovo welfare di comunità - Agenzia del Lavoro: aperte le iscrizioni ai gruppi di sostegno attivo alla ricollocazione - Da sabato 24 giugno entrano in vigore gli orari estivi del servizio extraurbano e della Trento-Malè - Scuola dell'infanzia: sono...

Ascolta
Scuola
Giovedì, 28 Luglio 2016

Trentino Comunità n.31

La ferrovia Trento- Malè arriva a Mezzana: inaugurati il prolungamento e la stazione - Banda ultralarga: sottoscritto l'accordo di programma tra Provincia e Ministero dello sviluppo economico - Nuova imprenditorialità in Trentino c’è voglia di mettersi in proprio - Abbonamenti al...

Ascolta