Comunicato 2631 Sabato, 07 Ottobre 2017 - 08:40

Cristiano Trotter è il nuovo direttore del Parco naturale Adamello Brenta

Il Comitato di Gestione del Parco ha nominato ieri Cristiano Trotter nuovo direttore dell’Ente.
Come da procedura, la Giunta provinciale aveva proposto al Comitato una rosa di tre candidati, invitando il presidente a richiamare l’attenzione sul nome di Trotter, indicato come il più adatto a ricoprire il ruolo in questo momento.
In platea, Claudio Ferrari, dirigente del Servizio Aree Protette, in rappresentanza della Provincia, ha voluto sostenere convintamente la proposta di Cristiano Trotter da parte della Giunta, sottolineandone la professionalità, la sua personalità solida ed equilibrata e la profonda conoscenza del sistema delle aree protette provinciali, nonché dei meccanismi tecnico-burocratici della Provincia: “La sua figura potrà offrire al Parco gli strumenti necessari a ripartire, facendogli riassumere quel ruolo di faro culturale e di locomotiva dell’intero sistema.”.

Con espressione di voto per alzata di mano, Trotter ha ottenuto 46 voti dei 48 presenti. Nonostante i due rappresentanti delle associazioni ambientaliste avessero chiesto lo scrutinio segreto, la pressoché unanimità del Comitato, allineandosi con Presidente e Giunta, ha voluto esprimere con voto palese il suo convinto sostegno al dott. Trotter.
Trotter ha 53 anni, è trentino, ha una laurea in giurisprudenza e dal ’99 è Direttore dell’ufficio amministrativo del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, ente presso il quale lavora da 26 anni.
Gli altri due candidati individuati dalla Giunta erano Alessandro Brugnoli, forestale e naturalista, attualmente Direttore tecnico dell’Associazione Cacciatori Trentini, e Ferruccio Masetti, laureato in giurisprudenza e attualmente dirigente coordinatore dell’Unione dei comuni modenesi area nord a Mirandola.
Soddisfatto il presidente del Parco, Joseph Masè, che commenta: “Vorrei ringraziare la Giunta e il Comitato di gestione per la rinnovata fiducia che mi hanno manifestato in questa importante occasione. In questi mesi, grazie all’impegno di tutti, in particolar modo dell’ingegner Corradi e del dottor Mustoni, l’Ente ha proseguito il processo riformatore finalizzato al raggiungimento degli obiettivi programmatici. Sono sicuro che con l’arrivo del dott. Trotter si riuscirà a dare ulteriore slancio all’Ente grazie anche alla comprovata esperienza che ha maturato in oltre vent’anni di servizio presso il Parco di Paneveggio”.
La selezione era partita con la richiesta da parte del Parco delle candidature, mediante invio del proprio curriculum vitae, non appena concluso l’aggiornamento dell’“albo degli idonei all’attività di direttore di parco” da parte della Provincia.
Una apposita Commissione di 7 membri nominata dalla Giunta ha dapprima esaminato i 10 curricula pervenuti e poi sentito, il 18 settembre, gli 8 candidati che si erano presentati e, oggi, infine, la composizione della rosa dei tre da parte della Giunta e subito dopo la nomina da parte del Comitato.
Il direttore assumerà il ruolo, verosimilmente, i primi di dicembre con la qualifica di Dirigente di Servizio a tempo determinato.
Dopo le dimissioni del precedente direttore, da gennaio la funzione è stata retta dal sostituto direttore, Massimo Corradi, direttore dell'Ufficio tecnico ambientale del Parco da 20 anni, ma l'attesa del nuovo Direttore era oggi molto sentita. Al direttore spetterà un compito importante e impegnativo in cui sono riposte grandi aspettative.
Il Parco Naturale Adamello Brenta è l'area protetta più estesa del Trentino (620 kmq) e comprende un territorio molto ampio ed eterogeneo, sotto il profilo geografico e socio-economico, che va dalla Val Rendena all'Altopiano della Paganella, dalla Val di Non alla Val del Chiese, dalla Val di Sole al Banale. 
Nel 2018 compirà 30 anni e, grazie alla sua storia, è oggi uno dei parchi più riconosciuti a livello italiano ed europeo. 
A settembre 2018 Madonna di Campiglio ospiterà uno dei più importanti congressi di geologia del mondo, l'8° Conferenza internazionale dei Geoparchi mondiali, al quale ci sia aspetta un migliaio di tecnici e per la cui organizzazione si sta lavorando a pieno ritmo.

Fonte: Parco naturale Adamello Brenta

Immagini

(at)


Potrebbe interessarti

Mercoledì, 30 Settembre 2015

Riserva Biosfera Unesco

di Fausta SlanziSono quarantasette mila gli ettari di territorio trentino candidato a Riserva della Biosfera UNESCO. Si estendono dalla Alpi di Ledro alle Giudi­carie esteriori: dai 63 metri di altitudine del Lago di Garda ai 3.173 della cima Tosa nel cuore delle Dolomiti di Brenta, già...

Leggi
Lunedì, 21 Settembre 2015

Stop al consumo del territorio

Obiettivo 2020 zero consumo di suolo

Leggi
Venerdì, 10 Aprile 2015

Acque in buono stato, ma migliorabili

di Francesco MarcovecchioLe acque trentine stanno bene. E sono in arrivo misure che potranno renderle ancora migliori. Merito del nuovo Piano di tutela delle acque, approvato il 16 febbraio scorso dalla Giunta provinciale. "Grazie agli interventi messi in campo negli ultimi anni -...

Leggi
Mercoledì, 11 Ottobre 2017

Trentino Comunità n.39

Fondo strategico territoriale, approvati gli accordi per la Comunità Valsugana e Tesino e per la Valle di Sole - Dalle temperature ai ghiacciai: la ricerca racconta un clima che cambia - Boschi di protezione dalla caduta massi - Cresce la domanda di lavoro delle imprese trentine.

Ascolta
Giovedì, 05 Ottobre 2017

Trentino Comunità n.38

Assegno unico in vigore dal 1° gennaio e domande dal 10 ottobre - Industria 4.0 – nasce il polo regionale per l’innovazione - Sergio Marchionne proclamato dottore in Ingegneria meccatronica dall’Università di Trento  - Analisi sensoriale del miele, apiterapia e didattica:...

Ascolta
Mercoledì, 27 Settembre 2017

Trentino Comunità n.37

I 50 anni del Pup: un percorso partecipato per anticipare il futuro - Trentino Trilingue: al via le azioni rivolte alla popolazione adulta - Missione in Cile e Argentina - Eusalp: il 9 e 10 ottobre Forum sull’educazione duale nella Regione Alpina - Al via il corso post laurea per assistere...

Ascolta