Giovedì, 10 Novembre 2022 - 12:50 Comunicato 3480

La replica dell'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli
Agevolazioni fiscali, nessun passo indietro da parte della Provincia

In merito ad un articolo pubblicato oggi sulla stampa locale l'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli precisa che "questa mattina siamo rimasti sorpresi dalla notizia fornita da un quotidiano locale circa l'arretramento della Provincia autonoma di Trento su uno sconto fiscale a favore dei singoli contribuenti, quindi per le famiglie trentine, per l'anno 2022 con impatto 'sulle tasche dei cittadini' nel 2023. Ci teniamo a comunicare che non c'è da parte nostra un passo indietro: è confermato questo sconto ovvero l’innalzamento della quota di esenzione dell’addizionale regionale all’Irpef da 15.000 a 25.000 euro. L'esenzione per i nostri contribuenti trentini varrà per il 2023 così come avevamo detto, mantenendo la parola". Per le casse provinciali tale aiuto vale 30 milioni di euro.
"La valutazione sull'applicazione dell'agevolazione fiscale per il 2023 con impatto 'sulle tasche dei cittadini' nel 2024 - precisa l'assessore Spinelli - sarà trattata nel prossimo assestamento di bilancio come era avvenuto lo scorso anno".
Conferenza stampa con il vicepresidente Mario Tonina e l’assessore Achille Spinelli [ Archivio Ufficio Stampa PAT]
(gz)


Immagini