Contributo per interventi di recupero e riqualificazione del patrimonio edilizio - Bando 2020

 

AVVISO PER IL PUBBLICO

Per le modalità di compilazione della domanda e per ogni informazione relativa al contributo per spese di recupero e riqualificazione energetica - Bando 2020 - è possibile: 

a. contattare il numero 0461 492713 dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:30 e dal lunedì al giovedì dalle 14.00 alle 16.00;
 
b. fissare un appuntamento per accedere allo sportello del Servizio politiche della casa presso la sede di Palazzo Europa a Trento, in via Romagnosi n. 9, 1° piano, da concordare, dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:30, al numero di telefono 0461/492710;

c. contattare gli sportelli di assistenza e di informazione al pubblico della Provincia autonoma di Trento negli orari dagli stessi indicati.   

 

COMUNICAZIONE AVVIO DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 25 della legge provinciale 30 novembre 1992 n. 23 si comunica l'avvio del procedimento per la concessione del contributo per  spese relative ad interventi di recupero e di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio - contributo a copertura degli interessi e/o contributo in conto capitale - (normativa di riferimento legge provinciale 6 agosto 2020, n. 6 - articoli 23 e 24).
La struttura competente per l'adozione del provvedimento di concessione è il Servizio politiche della casa e il responsabile del procedimento è la dott.ssa Antonella Rovri in qualità di dirigente.

 

Con la domanda di contributo per le spese  relative ad interventi di recupero e di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio può essere richiesto, sia alternativamente che cumulativamente:

  • “contributo a copertura degli interessi”  pari all'importo degli interessi relativi ad un mutuo/prestito stipulato per anticipare le detrazioni d'imposta previste dalle disposizioni statali. Il mutuo/prestito va stipulato con una delle Banche convenzionate e il contributo provinciale è erogato in dieci rate annuali.
  • “contributo in conto capitale ” (a fondo perduto) del 30% su un importo pari alla differenza tra la spesa sostenuta, per ciascuna unità immobiliare e tipologia di intervento (recupero, riqualificazione energetica …), e 50.000 euro o il minor importo, quando il limite massimo di spesa detraibile sia inferiore a 50.000 euro. Il contributo è erogato in un'unica soluzione. 

Le domande possono essere presentate dal 5 ottobre al 31 dicembre 2020 e saranno esaminate in ordine cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili.  Hanno diritto ai contributi tutti i residenti in Trentino che sono proprietari, comproprietari, nudi proprietari o titolari di un diritto di usufrutto o di abitazione, anche per quote, dell'unità immobiliare destinataria dell'intervento di ristrutturazione o riqualificazione energetica che beneficia delle detrazioni d’imposta.

E’ inoltre prevista la possibilità per i soggetti sopraelencati di presentare la domanda congiuntamente al coniuge convivente, convivente di fatto e familiare convivente (parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado) seppur non titolari dei predetti diritti.

La domanda può essere presentata anche da parte del singolo richiedente con riferimento alle spese sostenute pro quota per interventi sulle parti comuni, ferma restando la possibilità, in alternativa, di richiedere il contributo congiuntamente agli altri proprietari interessati dai lavori comuni sull’edificio.

La concessione del contributo è disposta con provvedimento del Servizio politiche della casa entro 90 giorni dalla presentazione della domanda. Entro 9 mesi dalla data del provvedimento di concessione, salvo proroga per giustificati motivi, dovrà essere presentata la rendicontazione delle spese sostenute. A seguito della presentazione della documentazione sopraindicata, il contributo potrà essere rideterminato.

 

BANDO 2020
Modalità e requisiti per l'accesso al contributo

Tassi Bando 2020 aggiornato al 24/11/2020
 

MODULISTICA

Bando 2020 -Domanda di contributo

 

DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA PROVINCIALE

Deliberazione della Giunta provinciale n. 1464 del 25/9/2020