Giovedì, 13 Dicembre 2018 - 14:35 Comunicato 2986

Il Gruppo altoatesino degli impianti di innevamento si insedia nel BIC di Trentino Sviluppo
TechnoAlpin cresce in Trentino e investe in ricerca e innovazione

TechnoAlpin, leader mondiale per la produzione di impianti di innevamento, presente da due anni in Trentino tramite la consociata EmiControls, specializzata in macchinari per l’abbattimento di polveri in cantiere e apparecchi antincendio, apre una sede operativa nel BIC di Trento, l’incubatore d’impresa di Trentino Sviluppo, con dieci collaboratori che si occuperanno di nuove sfide industriali nell’ambito della ricerca e sviluppo legata in particolare a software e schemi elettrici. Oggi l’incontro a Rovereto tra i vertici dell’azienda e Trentino Sviluppo.

«Un’ulteriore positiva conferma – commenta Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca e Lavoro della Provincia autonoma di Trento – di come in questo momento il Trentino sia attrattivo anche per realtà consolidate che scelgono un territorio capace di porsi come business location innovativa».
«La crescita del Gruppo a Trento è strategica per la nostra azienda – dichiara Erich Gummerer, fondatore e amministratore delegato del gruppo TechnoAlpin – perché l’eccellenza tecnologica presente in Trentino ci permette di collaborare con personale tecnico altamente competente e in grado di soddisfare i nostri elevati standard tecnologici».
Questa iniziativa, osserva Fulvio Rigotti, vicepresidente di Trentino Sviluppo, «è il segnale di un pieno riconoscimento dell’interazione fruttuosa tra mondo della ricerca e le imprese, sulla quale il Trentino investe con sempre maggiore convinzione».
TechnoAlpin, con più 700 dipendenti e un fatturato annuo di circa 230 milioni di euro, è leader mondiale nel campo delle soluzioni per l’innevamento programmato. Con un export dell’80%, copre più di 80 paesi nei cinque continenti, grazie a oltre 110 filiali e partner di vendita e assistenza. Nella sede di Bolzano (Zona industriale Bolzano Sud) lavorano oltre 400 dipendenti. L’azienda, nata su iniziativa di tre tecnici altoatesini a inizio anni Novanta, è specializzata nella realizzazione di generatori di neve («cannoni»), impianti completi di innevamento programmato ma anche soluzioni indoor per skidome, la snowfactory per la produzione di neve a temperature miti e la snowroom, una cabina della neve e del freddo per i centri wellness.
Fanno parte del gruppo anche la controllata EmiControls che produce turbine per abbattimento polveri e odori e per soluzioni antincendio, insediata al BIC di Trento due anni fa, ed Engo, società che si occupa di macchine e accessori per gli stadi del ghiaccio.
La necessità di una costante innovazione di prodotto e il continuo investimento nella ricerca hanno portato l’azienda all’apertura di una nuova sede operativa in Trentino, presso il Polo Tecnologico di Trento, dove verranno sviluppati una serie di progetti innovativi in stretta collaborazione con realtà locali quali l’Università di Trento, FBK e il Polo Meccatronica.
«Stiamo lavorando intensamente allo sviluppo del software e dei progetti elettrici grazie ai nuovi collaboratori – afferma Luisa Cunico, direttrice della filiale di Trento – e stiamo avviando diverse collaborazioni locali attraverso il supporto di Hub Innovazione Trentino e Trentino Sviluppo. Intensificheremo i rapporti con l’Università di Trento e con il Polo Meccatronica di Rovereto che ci affiancheranno nelle nuove sfide industriali per essere sempre più il riferimento mondiale per le tecnologie invernali». (d.b.)
Immagini ed interviste a cura dell’Ufficio stampa

(dm)


Immagini