Comunicato 1580 Sabato, 23 Luglio 2016 - 16:05

Precisazioni in merito all'attività ginecologica degli ospedali di Cavalese e Cles

In merito alle notizie apparse in data odierna sulla stampa locale relativamente all’attività ginecologica nelle strutture ospedaliere di Cavalese e Cles sono doverose alcune precisazioni, in particolare rispetto alla supposta sospensione dell’attività ginecologica in tali strutture a seguito della deliberazione assunta dalla Giunta provinciale nella sua ultima seduta, con la quale è stato ridisegnato l’assetto della rete dei punti nascita in Provincia di Trento.

Nelle premesse di tale atto viene richiamato il parere espresso dal Comitato nazionale percorso nascita relativamente all’attività sia ostetrica sia ginecologica da prevedersi in tali strutture, prospettando che l’attività chirurgica in ambito ginecologico venga limitata a quella eseguibile da un solo operatore.
Precisato peraltro che il dispositivo approvato dalla Giunta provinciale non prevede la cessazione dell’attività chirurgica ginecologica, va evidenziato che nel corso degli ultimi anni tale attività è andata incontro ad una profonda modificazione per molteplici fattori, e in particolare per:

  • il mutato approccio terapeutico, ora più conservativo, verso molte patologie ginecologiche;
  • l’avvento di tecniche chirurgiche mini invasive, che anche nell’Azienda sanitaria di Trento sono state introdotte, con importanti investimenti in questo settore, come ad esempio l’utilizzo del robot chirurgico, in uso all’ospedale di Trento anche per la chirurgia ginecologica;
  • la scelta, operata dall’Apss a garanzia di esiti migliori, di concentrare la casistica chirurgica oncologica o più complessa negli ospedali hub (Trento e Rovereto) di riferimento per le altre strutture.

Conseguentemente anche l’attività chirurgica in ambito ginecologico è stata progressivamente riorientata e riorganizzata nei diversi ospedali portando ad una sostanziale diversificazione delle funzioni e attività tra le diverse strutture.
Le indicazioni formulate dal Comitato nazionale percorso nascita richiamate nella predetta deliberazione di Giunta sono evidentemente tese a garantire adeguati livelli di qualità e sicurezza delle prestazioni chirurgiche in ambito ginecologico, ma va evidenziato come tale attività sia già stata riorganizzata in questa prospettiva anche nelle strutture di Cavalese e Cles, fermo restando che tale attività potrà essere ulteriormente modulata per meglio rispondere alle esigenze delle pazienti. Si precisa inoltre che l'attività chirurgica ginecologica (non oncologica) proseguirà anche ad Arco con le modalità attuali. (rc)

(rc)


Potrebbe interessarti

SALUTE
Lunedì, 23 Aprile 2018

Ospedale di Trento, donati 230 libri alla pediatria

Libri per crescere, libri che arricchiranno le sale di attesa degli ambulatori e del pronto soccorso pediatrico permettendo ai bambini di leggere e distrarsi prima della visita. Grazie alla sensibilità di un ristoratore trentino saranno a disposizione dell’area pediatrica dell’ospedale...

Leggi
SALUTE
Venerdì, 20 Aprile 2018

Protonterapia, protocollo d’intesa con l’ospedale Meyer

È stata firmata oggi a Firenze la convenzione tra l’Azienda provinciale per i servizi sanitari e l’Azienda ospedaliero universitaria Meyer per la collaborazione nell’ambito dell’assistenza medica ai pazienti oncologici pediatrici. Il documento sottoscritto oggi dal direttore...

Leggi
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE , SALUTE
Venerdì, 20 Aprile 2018

Una rete per la sorveglianza epidemiologica veterinaria

Primi passi per l'avvio in Trentino della Rete nazionale di sorveglianza epidemiologica veterinaria, la cui istituzione è disciplinata dalla legge provinciale 7/2017 in materia di veterinario aziendale. La Giunta provinciale ha infatti approvato stamane, su proposta dell'assessore alla...

Leggi
Mercoledì, 03 Febbraio 2016

Il microbiota umano, un superorganismo

di Rosaria Lucchini

Leggi
Giovedì, 26 Febbraio 2015

Protonterapia

È iniziata dopo una fase di sperimentazione e di formazione l’attività del centro di protonterapia di Trento. Già i primi malati hanno iniziato la cura e ultimamente si stanno definendo le modalità di accesso dei malati non trentini per i quali l’accesso è gratuito, con ...

Leggi
Venerdì, 20 Novembre 2015

Trentino Comunità n.47

Trento, Bolzano e Innsbruck: 20 anni insieme ricordati a Bruxelles - Novagenit, firmato l'accordo negoziale - Attività chirurgica, presentata la nuova organizzazione - La "macchina" della viabilita' si prepara per l'inverno

Ascolta
Venerdì, 30 Ottobre 2015

Trentino Comunità n.44

Bilancio 2016: una manovra espansiva - Camini e impianti termici: prima la sicurezza - Le sfide della sanità trentina: vicinanza ai cittadini, innovazione, sostenibilità, alleanze - Chicago e il Midwest americano, grande opportunità per l’export

Ascolta
Venerdì, 15 Maggio 2015

Trentino Comunità n° 20

Urbanistica: stop al consumo di suolo. Si punta su riqualificazione, qualità e semplificazione  - “Okkio alla salute”: i risultati del monitoraggio sull'alimentazione infantile - Compartecipazione alla spesa sanitaria: un euro per le ricette farmaceutiche e tre euro per le...

Ascolta