Martedì, 19 Settembre 2017 - 14:48 Comunicato 2436

Appuntamento giovedì 21 settembre, nell’incubatore green di Trentino Sviluppo, nell’ambito della Settimana europea della mobilità sostenibile
Mobilità pulita, intelligente e condivisa: esperti a confronto in Progetto Manifattura

Progetto Manifattura punta i riflettori sulle tematiche legate alla mobilità sostenibile. Giovedì 21 settembre, nell’ambito dell’omonima Settimana europea, l’incubatore tematico di Trentino Sviluppo propone a Rovereto una giornata di incontri e laboratori sulla mobilità pulita, condivisa e intelligente, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e la rete Enterprise Europe Network. Grandi gruppi industriali, startup, centri di ricerca e pubblica amministrazione si alterneranno nella presentazione di progetti pilota, soluzioni e strumenti finanziari per la riduzione dei combustibili fossili, per il potenziamento del car sharing e lo sviluppo di modelli economici circolari.

Al motto di Sharing gets you further (ovvero “condividere ti porta un po’ più in là”), Progetto Manifattura si prepara ad ospitare giovedì 21 settembre, in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile (16-22 settembre), una giornata di seminari e conferenze incentrate sul trasporto di merci e persone amico dell’ambiente. Il Trentino rientra infatti anche quest’anno tra le 2.359 entità territoriali locali dei Paesi membri che aderiscono all’iniziativa istituita dalla Commissione europea nel 2002 per favorire il dialogo tra policy maker, imprenditori, ricercatori e startupper in materia di risparmio energetico e modelli economici circolari.
La conferenza presso l’incubatore cleantech di Trentino Sviluppo a Rovereto, organizzata in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e la rete Enterprise Europe Network, si articola su tre diversi panel, ciascuno dei quali affronterà una delle declinazioni della mobilità: mobilità pulita (clean mobility), mobilità condivisa (shared mobility) e mobilità intelligente (intelligent mobility). Alle ore 9 apriranno i lavori Mauro Gilmozzi, assessore alle Infrastrutture e all’Ambiente della Provincia autonoma di Trento, Paolo Pretti, direttore operativo di Trentino Sviluppo e Carlo Plotegher, assessore all’Ambiente e alla Mobilità del Comune di Rovereto.
Alle ore 10 Elisa Boscherini, del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, illustrerà il percorso che ha portato dallo sfruttamento delle fonti fossili allo sviluppo di energie sempre più rinnovabili. Massimo Santori, del gruppo Iveco, spiegherà il ruolo strategico del gas naturale liquefatto nel trasporto industriale su ruota e Andrea Ventura, di Bioenergia Trentino, illustrerà l’utilizzo del biometano prodotto dalla raccolta differenziata per alimentare i mezzi pubblici. Chiuderà il panel sulla mobilità pulita Giancarlo Perlini di Scania con una panoramica sulle soluzioni integrate di trasporto sostenibile.
Il secondo seminario, dedicato alla mobilità condivisa, si concentrerà invece sul car pooling sia nell’ambito delle grandi aziende e pubbliche amministrazioni con Nicola Brunelli di Innovie srl, che a livello di cittadini e piccole-medie imprese, con un focus sul car sharing in Trentino di Marco Cattani, di Car Sharing Trentino. Seguiranno i pitch delle startup locali che operano nel settore della mobilità green.
Durante i lavori del pomeriggio, che vedranno anche la partecipazione del vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Alessandro Olivi, si indagherà il ruolo della tecnologia e dell’automazione nell’implementazione del trasporto smart. A partire dalle ore 14 verranno illustrati i progetti pilota della Fondazione Bruno Kessler (Climb per la mobilità autonoma dei bambini, a cura di Marco Pistore), del Comune di Rovereto (StreetLife e Play&Go sulla mobilità multimodale con l’applicazione di tecnologie ICT, a cura di Simonetta Festa e Annapaola Marconi) e dell’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (BrennerLec per la riduzione dell’impatto ambientale del traffico autostradale, a cura di Valentina Miotto). Giuseppe Angelini del Progetto collaborazione territoriale ICT e Antonio Fuganti del Centro Ricerche Fiat parleranno poi della messa in rete delle aziende trentine per la digitalizzazione dei veicoli e delle infrastrutture stradali.
A fine seminario verranno presentati i principali strumenti finanziari messi in campo dalla Provincia di Trento e dalla Commissione europea in favore delle imprese, delle startup e dei centri di ricerca che lavorano sulla mobilità sostenibile. (m.d.c.)

Gli operatori dei mezzi di informazione sono gentilmente invitati

(dm)


Immagini