Comunicato 971 Mercoledì, 18 Maggio 2016 - 16:35

Claudio Dario è il nuovo direttore sanitario dell'Apss

Il direttore generale Paolo Bordon ha conferito oggi a Claudio Dario l’incarico di direttore sanitario dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. È questa la prima nomina del nuovo direttore generale dell’Apss, un importante tassello nella definizione dell’assetto del management strategico dell’azienda sanitaria, che sarà completato nel prossimo periodo. Il nuovo direttore è stato scelto in virtù della sua esperienza professionale e delle competenze organizzative e gestionali maturate relative, in particolare, all’integrazione tra ospedale e territorio e all’informatizzazione dei sistemi sanitari. L’incarico avrà durata quinquennale.

"Ho preso atto della disponibilità del dottor Dario – ha evidenziato Paolo Bordon –, uno dei migliori professionisti nel panorama sanitario italiano, che potrà portare un importante contributo alla sanità trentina per le interessanti esperienze maturate sia dal punto di vista dell’integrazione ospedale-territorio sia nel’ambito dell’informatizzazione dei sistemi sanitari che lo hanno portato a lavorare ad alcuni modelli innovativi. Ritengo che la sua esperienza potrà rafforzare l’organizzazione aziendale garantendo una migliore interazione con altre istituzioni pubbliche provinciali".

«Un mio personale ringraziamento va a Eugenio Gabardi per l’attività svolta in azienda sanitaria e per la collaborazione che potrà ancora garantire nell’ambito del sistema sanitario trentino».

Claudio Dario è nato a Conegliano Veneto (TV) il 14 giugno 1957. Laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Padova nel 1983, consegue nel 1987 la specializzazione in cardiologia e nel 1992 quella in igiene e medicina preventiva. Il 1° gennaio 2016 è nominato direttore generale dell’Azienda ULSS 16 di Padova e commissario delle Aziende ULSS 15 di Cittadella e ULSS 17 di Monselice. Il dottor Dario è stato direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Padova dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2015.

Membro Esperto di Federsanità ANCI, nel contesto dell’Associazione è “delegato al coordinamento delle tecnologie sanitarie infrastrutturali/HTA/ICT”, “referente dell’area Nord” del Forum dei direttori generali e vice-presidente vicario della Sezione veneta della Federazione.

Dal 2008 presiede Arsenàl.IT - Centro veneto ricerca e innovazione per la sanità digitale, consorzio volontario delle ventitré aziende sociosanitarie e ospedaliere del Veneto che persegue il miglioramento dei processi sanitari e dell'assistenza offerta al cittadino attraverso l'adozione di modelli di innovazione basati su soluzioni tecnologiche in ottica di collaborazione interaziendale. Responsabile Scientifico di svariati progetti regionali e ministeriali per la sperimentazione dell’applicazione della firma digitale ai documenti clinici a partire dal 2000, project coordinator di importanti progetti europei di Telemedicina tra il 2004 e il 2012, nel 2003 ha partecipato, come delegato per l’Italia, al “Working Group on Telemedicine via Satellite” promosso dall’ESA. Il 1° gennaio 2003 è stato nominato direttore generale dell’Azienda U.L.S.S. 9 di Treviso, che ha diretto per due mandati consecutivi. Negli ultimi otto mesi del 2012 gli è stato affidato lo stesso incarico ad interim anche per l’Azienda U.L.S.S. 7 Pieve di Soligo. Nel 2002 è stato direttore sanitario all’Azienda U.L.S.S. 16 di Padova. Dal 1992 al 1995 ha ricoperto l’incarico di vice direttore sanitario dell’Ospedale di Treviso dell’allora Azienda U.L.S.S. n. 10 (attuale U.L.S.S. 9) e, dal 1995 al 2002, direttore medico dello stesso nosocomio. Nel 2001 riveste anche l’incarico di direttore del Dipartimento di direzione ospedaliera.

Immagini

(mp)


Potrebbe interessarti

SALUTE
Lunedì, 23 Aprile 2018

Ospedale di Trento, donati 230 libri alla pediatria

Libri per crescere, libri che arricchiranno le sale di attesa degli ambulatori e del pronto soccorso pediatrico permettendo ai bambini di leggere e distrarsi prima della visita. Grazie alla sensibilità di un ristoratore trentino saranno a disposizione dell’area pediatrica dell’ospedale...

Leggi
SALUTE
Venerdì, 20 Aprile 2018

Protonterapia, protocollo d’intesa con l’ospedale Meyer

È stata firmata oggi a Firenze la convenzione tra l’Azienda provinciale per i servizi sanitari e l’Azienda ospedaliero universitaria Meyer per la collaborazione nell’ambito dell’assistenza medica ai pazienti oncologici pediatrici. Il documento sottoscritto oggi dal direttore...

Leggi
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE , SALUTE
Venerdì, 20 Aprile 2018

Una rete per la sorveglianza epidemiologica veterinaria

Primi passi per l'avvio in Trentino della Rete nazionale di sorveglianza epidemiologica veterinaria, la cui istituzione è disciplinata dalla legge provinciale 7/2017 in materia di veterinario aziendale. La Giunta provinciale ha infatti approvato stamane, su proposta dell'assessore alla...

Leggi
Mercoledì, 03 Febbraio 2016

Il microbiota umano, un superorganismo

di Rosaria Lucchini

Leggi
Giovedì, 26 Febbraio 2015

Protonterapia

È iniziata dopo una fase di sperimentazione e di formazione l’attività del centro di protonterapia di Trento. Già i primi malati hanno iniziato la cura e ultimamente si stanno definendo le modalità di accesso dei malati non trentini per i quali l’accesso è gratuito, con ...

Leggi
Venerdì, 20 Novembre 2015

Trentino Comunità n.47

Trento, Bolzano e Innsbruck: 20 anni insieme ricordati a Bruxelles - Novagenit, firmato l'accordo negoziale - Attività chirurgica, presentata la nuova organizzazione - La "macchina" della viabilita' si prepara per l'inverno

Ascolta
Venerdì, 30 Ottobre 2015

Trentino Comunità n.44

Bilancio 2016: una manovra espansiva - Camini e impianti termici: prima la sicurezza - Le sfide della sanità trentina: vicinanza ai cittadini, innovazione, sostenibilità, alleanze - Chicago e il Midwest americano, grande opportunità per l’export

Ascolta
Venerdì, 15 Maggio 2015

Trentino Comunità n° 20

Urbanistica: stop al consumo di suolo. Si punta su riqualificazione, qualità e semplificazione  - “Okkio alla salute”: i risultati del monitoraggio sull'alimentazione infantile - Compartecipazione alla spesa sanitaria: un euro per le ricette farmaceutiche e tre euro per le...

Ascolta