FESTIVAL ECONOMIA http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/feed/rss/tag/175 Contenuti con tematica FESTIVAL ECONOMIA it-IT Tue, 28 Mar 2017 08:10:12 +0000 eZ Components Feed dev (http://ezcomponents.org/docs/tutorials/Feed) http://www.rssboard.org/rss-specification http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/var/002/storage/images/44935-151-ita-IT/Ufficio-Stampa_header_logo.png FESTIVAL ECONOMIA http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/feed/rss/tag/175 E' morto Zygmunt Bauman, uno dei protagonisti del Festival dell'Economia http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/E-morto-Zygmunt-Bauman-uno-dei-protagonisti-del-Festival-dell-Economia E' morto oggi, all'età di 91 anni, il filosofo e sociologo polacco Zygmunt Bauman. Nato a Poznan in Polonia nel 1925, il filosofo viveva e insegnava da tempo a Leeds, in Inghilterra, ed era noto in tutto il mondo per essere il teorico della cosiddetta "modernità liquida". Bauman partecipò alla prima edizione del Festival dell'economia nel 2006 dedicata al tema "Ricchezza e povertà". Nel 2011 il Festival si interrogò sul tema “I confini della libertà economica” per definire, in tempo di crisi, fino a dove poteva spingersi la libera iniziativa privata. Questa sesta edizione del Festival segnò il ritorno di Bauman. "Con lui se ne va uno uno dei più noti e influenti pensatori al mondo - ricorda il presidente Ugo Rossi - il filosofo fu uno dei protagonisti del festival dell'economia, partecipò infatti alla prima edizione e ritornò a Trento nel 2011". L'ultima volta che Bauman venne in Trentino fu un anno fa, il 31 gennaio 2016, per partecipare al programma annuale “Utopia500 – Cercando una società più giusta” organizzato dalla casa editrice "Il Margine". uxadmin@infotn.it (Administrator InfoTN) b0cf48818dc6079b181929c65134f5a9 Mon, 09 Jan 2017 17:38:57 +0000 <p class=" text-justify">A Bauman si deve la folgorante definizione della &quot;modernità liquida&quot;, di cui fu uno dei più acuti osservatori. Fu professore emerito di Sociologia nelle Università di Leeds e Varsavia.&nbsp;Tra i titoli fondamentali di Bauman ricordiamo: Modernità e olocausto, Il Mulino, 1992; Modernità liquida,&nbsp; Laterza, 2002; (con Keith Tester) Società, etica, politica, Raffaello Cortina, 2002; Amore liquido, Laterza, 2004; Homo consumens, Erickson, 2007; (con Riccardo Mazzeo) Conversazioni sull'educazione, Erickson, 2012; Le sorgenti del male, Erickson, 2013; La scienza della libertà, Erickson, 2014; (con Gustavo Dessal) Il ritorno del pendolo, Erickson, 2015; (con Ezio Mauro) Babel, Laterza, 2015; (con Riccardo Mazzeo) In Praise of Literature, in uscita in marzo per Polity Press, Cambridge.</p> Concorso EconoMia: per partecipare c'è tempo fino al 15 febbraio http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Concorso-EconoMia-per-partecipare-c-e-tempo-fino-al-15-febbraio C'è tempo fino al 15 febbraio per partecipare al concorso EconoMia, organizzato dal comitato promotore del Festival dell'Economia con la collaborazione del MIUR – Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica, Istituto Tecnico Economico “Bodoni” di Parma, AEEE-Italia. L'iniziativa è rivolta agli studenti delle ultime due classi di tutte le scuole secondarie superiori, licei, istituti tecnici e professionali e dell’ultimo anno dell’Istruzione e Formazione professionale. Il contenuto del Concorso è collegato al Tema prescelto per l’edizione 2017: "La salute disuguale"; in palio, per 20 studenti, il soggiorno gratuito a Trento durante la manifestazione ed una somma di 200 euro. uxadmin@infotn.it (Arianna Tamburini) 91dc6a6c227f4b871012e2cae1012060 Sat, 07 Jan 2017 07:48:29 +0000 <p class=" text-justify"> Potranno partecipare al bando al massimo 15 studenti di ogni scuola, scelti a insindacabile giudizio della scuola stessa in base all’interesse e alla preparazione dimostrata dagli allievi sugli argomenti economici. Il numero minimo di studenti partecipanti per ogni scuola è di 2.<br /> Il Concorso consiste nella partecipazione da parte degli studenti a una prova (item a risposta chiusa o aperta univoca più saggio breve) finalizzata a valutare le competenze acquisite con lo studio dei materiali e con le iniziative messe a disposizione delle scuole da parte del Comitato promotore.<br /> La premiazione avrà luogo all’interno del programma dell’edizione 2017 del Festival dell’Economia di Trento. Il MIUR ha confermato EconoMia, per l’anno scolastico 2016-17, tra le competizioni del Programma nazionale per la promozione delle eccellenze. Con questo importante riconoscimento alla gara che da quattro anni vede cimentarsi centinaia di studenti sui temi proposti dal Festival dell’Economia di Trento, i migliori piazzati tra i vincitori, oltre al soggiorno a Trento nei giorni del Festival e all’assegno di 200 euro, riceveranno un ulteriore premio da parte del Ministero e la possibilità di essere inseriti nell’Albo nazionale delle eccellenze.<br />La quinta edizione del concorso nazionale&nbsp;EconoMia è bandita dal Comitato promotore del Festival dell’Economia di Trento (Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Università degli Studi di Trento), l’Editore Laterza (responsabile della progettazione e organizzazione del Festival dell’Economia), in collaborazione con MIUR – Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, Istituto Tecnico Economico “Bodoni” di Parma, AEEE-Italia.</p> Concorso EconoMia: iscrizioni entro il 15 febbraio 2017 http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Concorso-EconoMia-iscrizioni-entro-il-15-febbraio-2017 Con il Festival dell’economia di Trento torna anche il concorso EconoMia, giunto alla sua quinta edizione. Un'iniziativa pensata per gli studenti delle ultime due classi di tutte le scuole secondarie superiori, licei, istituti tecnici e professionali e dell’ultimo anno dell’Istruzione e Formazione professionale. Il concorso è organizzato dal comitato promotore del Festival con la collaborazione del MIUR – Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica, Istituto Tecnico Economico “Bodoni” di Parma, AEEE-Italia. In palio, per 20 studenti, il soggiorno gratuito a Trento durante la manifestazione ed una somma di 200 euro. Le scuole possono iscriversi entro il 15 febbraio 2017. uxadmin@infotn.it (Administrator InfoTN) 883fb44370a43c0a08bfc22736cc2ed3 Fri, 16 Dec 2016 12:26:16 +0000 <p class=" text-justify">Il Comitato promotore del Festival dell’Economia di Trento (Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Università degli Studi di Trento), l’Editore Laterza (responsabile della progettazione e organizzazione del Festival dell’Economia), in collaborazione con MIUR – Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, Istituto Tecnico Economico “Bodoni” di Parma, AEEE-Italia, bandiscono la quinta edizione del concorso nazionale&nbsp;EconoMia, per il conferimento di un premio a studenti meritevoli delle scuole superiori italiane.&nbsp;Il contenuto del Concorso è collegato al Tema prescelto per l’edizione 2017 del Festival dell’Economia: &quot;La salute disuguale&quot;.</p><p class=" text-justify">Il concorso intende&nbsp;promuovere una più solida e diffusa cultura economica tra gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutti gli indirizzi scolastici, contribuendo in questo modo alla crescita culturale del Paese. Tra gli obiettivi c'è anche la volontà di&nbsp;sviluppare nelle scuole l’attenzione alle eccellenze scolastiche, dato che il Concorso EconoMia è inserito dal MIUR tra le competizioni del Programma nazionale per la promozione delle eccellenze anche per l’anno scolastico 2016-17.&nbsp;Attraverso il concorso si intende inoltre favorire l’esercizio di una cittadinanza attiva fondata sulla capacità di compiere scelte razionali, critiche e responsabili di fronte ai fenomeni della realtà economica, fornendo ai giovani gli strumenti culturali e metodologici utili a tale scopo.</p><p class=" text-justify"> Potranno partecipare al bando al massimo&nbsp;15 studenti&nbsp;di ogni scuola, scelti a insindacabile giudizio della scuola stessa in base all’interesse e alla preparazione dimostrata dagli allievi sugli argomenti economici.&nbsp;Il numero minimo di studenti partecipanti per ogni scuola è di 2.<br />Il Concorso consiste nella partecipazione da parte degli studenti a una prova (item a risposta chiusa o aperta univoca più saggio breve) finalizzata a valutare le competenze acquisite con lo studio dei materiali e con le iniziative messe a disposizione delle scuole da parte del Comitato promotore.</p><p class=" text-justify">La premiazione avrà luogo all’interno del programma dell’edizione 2017 del Festival dell’Economia di Trento.&nbsp;Il MIUR ha confermato EconoMia, per l’anno scolastico 2016-17, tra le competizioni del Programma nazionale per la promozione delle eccellenze. Con questo importante riconoscimento alla gara che da quattro anni vede cimentarsi centinaia di studenti sui temi proposti dal Festival dell’Economia di Trento, i migliori piazzati tra i vincitori, oltre al soggiorno a Trento nei giorni del Festival e all’assegno di 200 euro, riceveranno un ulteriore premio da parte del Ministero e la possibilità di essere inseriti nell’Albo nazionale delle eccellenze. (gz)</p> Festival dell’Economia 2017: le parole dei protagonisti http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Festival-dell-Economia-2017-le-parole-dei-protagonisti “I cittadini sono al centro del tema del Festival, perché l’economia non riguarda solo i numeri o solo i mercati finanziari, ma è qualcosa che riguarda la vita di ciascuno di noi – ha detto il presidente della Provincia Ugo Rossi durante la conferenza stampa di presentazione della 12^ edizione del Festival dell’Economia di Trento. “La parola disuguale – ha proseguito – mi fa venire in mente un richiamo che ci ha fatto recentemente Papa Francesco, ovvero quello di partire dalle periferie. Ci sono tante periferie di cui ci dobbiamo occupare. Occuparsi di uguaglianza nell'accesso alla salute significa affrontare temi di questa natura, sia per un territorio piccolo come il nostro sia per una dimensione molto più globale. Dobbiamo riflettere su come garantire a tutti la possibilità di avere gli stessi livelli di salute e quanto questo abbia a che fare con lo sviluppo socio-economico, ambientale e culturale di un territorio e anche su come i cittadini possano essere protagonisti e attori di questa lotta alla disuguaglianza. Se affrontato nella maniera giusta – ha aggiunto Rossi – il bisogno di salute può rappresentare anche un fattore di crescita e di competitività per un territorio. Siamo abituati a pensare alla salute solo come ad un costo, ma in realtà qui ci sono nuove forme di lavoro e di sviluppo. Si tratta, dunque, di un tema inclusivo, con cui lanciamo una riflessione anche sul modello di sviluppo che vogliano dare alla nostra società. Sarà – ha concluso il governatore – un’occasione straordinaria di riflessione per la quale ringrazio il direttore scientifico Tito Boeri che ci mette a disposizione, ancora una volta, una tematica che coniuga perfettamente ciò che il Festival vuole essere, ovvero un luogo dove il Trentino riflette dentro una dinamica globale". uxadmin@infotn.it (Administrator InfoTN) 9aaf0b173821996954eb3e8d7ec1f1e6 Thu, 24 Nov 2016 23:00:00 +0000 <p class=" text-justify"> “Uno dei grandi meriti del Festival dell'economia – ha detto l’assessore alla cultura del Comune di Trento<strong>&nbsp;Andrea Robol</strong> – è quello di “andare al sodo” nella scelta dei temi, che hanno il pregio di mettere in luce, di volta in volta, le questioni cruciali del nostro tempo, i meccanismi sociali ed economici che non funzionano a dovere, le possibilità di sbloccare gli ingranaggi inceppati della nostra vita collettiva. E credo che sia del tutto evidente che la candidatura di Trento a Capitale italiana della Cultura per il 2018 sia la naturale conseguenza di questi undici anni di Festival dell'Economia. Undici anni in cui il Festival ha creato a Trento uno spazio fisico di confronto e di discussione che non è limitato ai quattro giorni all'inizio di giugno, ma che è diventato la cifra, la caratteristica della nostra città. La candidatura a Capitale della cultura - ha concluso Robol - ha raccolto la preziosa eredità del Festival”. <br />&quot;L'università è un luogo di dibattito – ha detto il rettore <strong>Paolo Collini</strong> – e dunque il Festival per noi è da sempre una grande occasione, che richiama tantissimi giovani da tutta Italia, come ci indicano i dati degli ultimi anni. Il tema della salute e della sua sostenibilità – ha aggiunto il rettore – assume una grande portata economica e sociale e sarà un tema di fortissimo interesse in futuro. “Un tema che si può prestare a diverse comprensioni a seconda delle diverse sensibilità – ha detto il professor <strong>Andrea Fracasso</strong>, delegato dall'Università a seguire il Festival – perché vi sono sono coinvolti aspetti economici, giuridici, etici e tecnici, ed in questo senso il contributo dell’Università, che su questi temi sviluppa la propria ricerca, può essere importante anche perché coinvolge quel sottile rapporto di cooperazione e di competizione che c'è fra fra Stato e privati&quot;. (fm)</p><p><a href="https://www.youtube.com/watch?v=cXdlvgo3Kdk&amp;feature=youtu.be" title="Link a https://www.youtube.com/watch?v=cXdlvgo3Kdk&amp;feature=youtu.be" >https://www.youtube.com/watch?v=cXdlvgo3Kdk&amp;feature=youtu.be</a></p> Con il Festival torna il concorso EconoMia http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Con-il-Festival-torna-il-concorso-EconoMia Con il Festival dell’economia di Trento torna anche il concorso EconoMia, giunto alla sua quinta edizione. Un'iniziativa diretta agli studenti delle ultime due classi di tutte le scuole secondarie superiori, licei, istituti tecnici e professionali e dell’ultimo anno dell’Istruzione e Formazione professionale. Il concorso è organizzato dal comitato promotore del Festival con la collaborazione del MIUR – Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica, Istituto Tecnico Economico “Bodoni” di Parma, AEEE-Italia. In palio, per 20 studenti, il soggiorno gratuito a Trento durante la manifestazione ed una somma di 200 euro. uxadmin@infotn.it (Administrator InfoTN) 402acec324994e7026e1238522dde731 Thu, 24 Nov 2016 23:00:00 +0000 <p>Otto dei venti vincitori dell'edizione 2016, sono stati, inoltre, premiati nell'ambito del progetto &quot;I Fuoriclasse della Scuola&quot;, frutto di una Convenzione tra Miur e Feduf (Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio). Un'iniziativa che premia le 44 eccellenze della scuola risultate vincitrici di 12 delle oltre 30 gare che fanno parte del Programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze del Miur. Il premio, oltre ad una borsa di studio, ha previsto un campus sull'eduzione finanziaria organizzato dal Museo del Risparmio di Torino. (fm)</p><p>Per maggiori informazioni <a href="http://www.concorsoeconomia.it" title="Link a www.concorsoeconomia.it" >www.concorsoeconomia.it</a></p> Il Festival dell’Economia 2017 dedicato al tema: “La salute disuguale” http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Il-Festival-dell-Economia-2017-dedicato-al-tema-La-salute-disuguale “La salute disuguale”. E’ questo il tema attorno al quale economisti, scienziati ed esperti, provenienti da ogni parte del mondo, discuteranno nel corso della 12^ edizione del Festival dell’Economia di Trento, in programma dall'1 al 4 giugno 2017. "Le differenze nelle condizioni di salute e nella longevità delle persone - scrive Tito Boeri, direttore scientifico del Festival presentando il tema – sono talvolta ancora più marcate che le differenze nei livelli di reddito. Il Gabon ha un reddito medio, a parità di potere d’acquisto, superiore a un terzo di quello medio degli Stati Uniti, ma in Gabon muoiono nel primo anno di vita 5 bambini su 100 nati vivi, mentre negli Stati Uniti questo avviene per 5 bambini su 1000. Vi sono profonde differenze nella speranza di vita anche all’interno degli Stati Uniti: chi nasce e vive nelle zone rurali, che hanno regalato la vittoria a Donald Trump, vive mediamente fino a 30 anni in meno di chi vive nelle grandi città. Emergono in maniera sempre più netta anche differenze di genere: le donne sono più longeve degli uomini, ma soffrono con maggiore probabilità di malattie che causano dolore e invalidità". uxadmin@infotn.it (Alessio Massaro) bdf6d6f659250d67eec7e272bd64f53a Thu, 24 Nov 2016 23:00:00 +0000 <p class=" text-justify"> &quot;Ci sono fattori culturali, ambientali, sociali, legati al lavoro, - scrive Boeri - che incidono profondamente sulle condizioni di vita, l’alimentazione e la prevenzione delle malattie. E le terapie più efficaci per alcune malattie spesso sono troppo costose anche per il più generoso dei sistemi sanitari nazionali. Quando si parla di mobilità sociale, un tema di cui ci siamo occupati in precedenti edizioni del festival, ci si sofferma per lo più sulla posizione delle persone nella scala dei redditi e ci si dimentica spesso che la dimensione più importante dell’uguaglianza delle opportunità è legata alla possibilità di condurre una vita sana e di poter gioire di un invecchiamento attivo. E’ una materia su cui l’intervento pubblico è particolarmente opportuno, dato che ci sono importanti esternalità positive nel creare condizioni ambientali più favorevoli ad una vita sana. Non sempre però queste esternalità vengono perseguite dall'operatore pubblico, che tende a concentrarsi sugli effetti anziché sulle cause di molte malattie diffuse. C’è spesso troppa poca attenzione ai risultati cui può portare la ricerca di base in campo bio-medico nel migliorare la qualità della vita di miliardi di persone. I sistemi sanitari – prosegue Boeri – raramente tengono conto di problemi di azzardo morale, vale a dire del fatto che la copertura sanitaria può avere effetti perversi riducendo gli incentivi delle persone a condurre una vita sana, in grado di minimizzare il rischio di un ricorso frequente alle cure mediche. Una migliore conoscenza dei rischi della salute e delle possibilità di cura potrebbe favorire una vita sana senza aggravio di costi ed evitare fenomeni di malati-silenti o malati-scoraggiati, che non utilizzano al meglio le cure e le prestazioni sanitarie disponibili, perché poco informati sull'offerta di servizi e sui propri diritti. Sono tutti esempi di questioni molto rilevanti sulle quali – conclude il direttore scientifico del Festival – gli economisti possono aver molto da dire. Come in precedenti edizioni del festival si gioveranno di interazioni con scienziati di altre discipline, questa volta con una maggiore attenzione alle cosiddette scienze dure, da cui dipendono, dopotutto, gli straordinari progressi della medicina negli ultimi 50 anni&quot;. <br />Il programma dettagliato della 12^ edizione del Festival, promosso da Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento e Università degli studi di Trento e progettato dagli Editori Laterza, sarà presentato, come di consueto, alcune settimane prima dell'inizio. Oggi, tuttavia, Tito Boeri ha già annunciato due dei relatori che saranno protagonisti a Trento ai primi di giugno del prossimo anno. Si tratta del premio Nobel per l'economia 2012&nbsp;Alvin Eliot Roth e del professor&nbsp;Michael Marmot&nbsp;fondatore dell’epidemiologia sociale.</p><p class=" text-justify">(fm)</p> Festival dell’Economia 2017: domani sarà svelato il tema della 12^ edizione http://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Comunicati/Festival-dell-Economia-2017-domani-sara-svelato-il-tema-della-12-edizione Sarà svelato domani il tema del Festival dell’economia 2017. La kermesse dello scoiattolo, che l’anno prossimo raggiunge la dodicesima edizione, si terrà dall’1 al 4 giugno. Il tema al centro del confronto fra economisti ed esperti provenienti da tutto il mondo sarà annunciato nel corso di una conferenza stampa in programma domani, venerdì 25 novembre, alle ore 13.00 presso la Sala Stampa della Provincia, in piazza Dante a Trento. Saranno presenti il direttore scientifico del Festival, Tito Boeri e il presidente della Provincia Ugo Rossi. uxadmin@infotn.it (Alessio Massaro) b46cb1ded5073af16ff3cf95b0895ff9 Wed, 23 Nov 2016 23:00:00 +0000 <p>(fm)</p>