Flotte di veicoli elettrici per enti locali

Agevolazioni

Il contributo è concesso per ciascun veicolo di ogni tipologia ed è diversificato in base alla tipologia e al numero dei veicoli.

Modifica dell’alimentazione: contributo massimo pari a 5.000 euro per ogni mezzo (non superiore al 50% della spesa ammissibile).

Colonnine di ricarica:

  • a) stazioni di ricarica per veicoli elettrici o ibridi, nel limite di 5 stazioni per ciascun richiedente, per una spesa massima ammissibile di 1.500,00 euro cadauna;
  • b) stazioni di ricarica per e-bike, dotate di multipresa di tipo SHUKO nel limite di 5 stazioni per ciascun richiedente, per una spesa massima ammissibile di 500,00 euro.

Contributo del 60% della spesa ammissibile comprensivo degli oneri di installazione, imballo, trasporto, collaudo, accessori a condizione che gli stessi siano indicati nel medesimo documento di spesa del bene acquistato.

Da quando?
Domande a partire dal 06 ottobre 2018. Sono ammesse a contributo anche le spese sostenute precedentemente alla data di presentazione della domanda di agevolazione e comunque a far data dal 30 dicembre 2017.
Chi pùo beneficiare

Enti locali, quali Comuni (comprese loro aziende speciali o istituzioni, purché non svolgano attività di impresa), Comunità di Valle, Unioni di Comuni e altri soggetti rientranti nelle forme collaborative intercomunali così come individuate al Capo VI della legge regionale n. 2 di data 3 maggio 2018 (“Codice degli enti locali della Regione Autonoma del Trentino-Alto Adige”). Tutti i soggetti sopraelencati devono aver adottato una strategia finalizzata all’efficientamento energetico e alla riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti, con particolare attenzione al settore della mobilità sostenibile, comprovato dall’adozione e attuazione dei PAES (piano d’azione per l’energia sostenibile), PUM (piano urbano della mobilità) o altri atti pianificatori o di indirizzo legati alla mobilità sostenibile. In caso di soggetti diversi dal Comune, i predetti atti devono essere adottati dal Comune di riferimento in caso di aziende speciali o istituzioni e dall’organo competente o da almeno uno dei Comuni aderenti in caso di soggetti sovracomunali.

Per informazioni sulle agevolazioni provinciali:
Agenzia provinciale per le incentivazioni delle attività economiche (APIAE)
Ufficio incentivi investimenti fissi energia e ambiente - settore energia
Tel. 0461 499400 - apiae@provincia.tn.it